il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

lunedì 4 agosto 2014

Asus Transformer Book T200, senza concorrenza ci si abitua alla mediocrità

In rete - ma anche su Tablet PC Italia - si vedono molte persone che attendono con ansia il nuovo Transformer Book T200, che però non sembra particolarmente esaltante. Perché ancora una volta, non ha concorrenza.

Il Transformer Book T100 è forse il Tablet PC più venduto di sempre - ma se si analizza la cosa con un minimo di giudizio, non si può certo dire che sia un successo completamente meritato.
Come prodotto, il modello ibrido di Asus vanta più di una mediocrità. Lo schermo è veramente pessimo, sia per risoluzione che per visibilità e qualità; il digitalizzatore è capacitivo, la scocca di una plastica mediocre, la connettività non è esaltante, il disco da 32 GB è piccolo e lento. La tastiera si aggancia in una sola direzione, non permettendo l'uso della porta USB 3.0 se non in modalità notebook, e spesso la tastiera si aggancia con qualche difficoltà.



Ciò nonostante il Transformer Book T100 è piccolo e leggero, offre Office 2013 Home & Student e vanta un processore sufficientemente potente per un esperienza d'uso ottimale ma, allo stesso tempo, sufficientemente poco assetato di energia da permettere autonomie reali superiori alle nove ore. La tastiera è abbastanza buona e soprattutto il T100 ha avuto l'enorme vantaggio di essere il primo Tablet PC con Atom Bay Trail ad arrivare sul mercato - di fatto a novembre e dicembre 2013 era l'unico Tablet PC economico in commercio (se si vuole escludere l'Acer Iconia W3, dotato di uno schermo ancora peggiore) e questo lo ha portato a dominare incontrastato i mesi di maggiori vendite - e grazie al passaparola anche i mesi a seguire.

Il bello del T100 era, di fatto, il rapporto qualità-prezzo. Per soli 349 euro gli utenti potevano acquistare un Tablet PC con Windows 8.1, Office 2013 Home & Student, un processore performante ed una tastiera agganciabile - sei mesi prima per avere prodotti con queste caratteristiche bisognava scegliere il Samsung ATIV Smart PC che costava almeno il doppio (e non forniva questi processori).
Da novembre-dicembre ad oggi, però, le cose sono cambiate, tanto. E il T100 - autonomia a parte - soccombe in modo vergognoso davanti all'Acer Switch 10.

Il Transformer Book T200 non è molto diverso dal T100. Si modifica (grazie al Cielo) lo schermo, che ora diventa IPS - ma che resta lucido, capacitivo e a bassa risoluzione; diventando da 11,6 pollici comporta inoltre la perdita di Office. Si modifica il processore, che comunque resta un Atom Bay Trail affiancato da soli 2 GB di memoria RAM - anche se l'Atom Z3775 ne supporta 4. Resta il disco eMMC da soli 32 o 64 GB - dove molti concorrenti scelgono, su queste dimensioni, i più capienti (e identicamente performanti) dischi rotanti da 320 o 500 GB. Resta la scocca in plastica di dubbia qualità e mediocre sensazione al tatto. Resta la tastiera che si aggancia in una sola posizione, castrando la connettività nel momento in cui si utilizza il T200 come tablet.



Insomma, il Transformer Book T200 è un T100 migliorato sotto alcune cose ma non sotto altre molto importanti - e perdendo i 10,1 pollici perde Office e quindi anche un valore aggiunto di cento euro.
Nonostante questo siamo davanti ad un prodotto estremamente atteso. Perché?

Il grosso vantaggio del T200 resta, come per il T100, l'autonomia. Dove concorrenti come l'HP Pavilion 11 X360 faticano a raggiungere le cinque ore, il T200 arriva a 10. Rispetto al Pavilion 11 X360, il T200 ha anche uno schermo migliore. Il vero punto forte del T200 è però lo stesso del T100: con il suo prezzo di soli 399 euro, al momento non ha concorrenti.

Dispositivi da 11,6 pollici economici capaci di battere in modo duro il nuovo ibrido di Asus al momento non ci sono. Il Pavilion 11 X360 è migliore su quasi tutto ma non sulle cose veramente importanti - autonomia e schermo. Il Dell Venue 11 Pro è decisamente superiore - ma con tastiera costa quasi 200 euro in più e non si potrà vedere prima dell'acquisto. Acer con questa diagonale ha solo modelli vecchi, così come Samsung - che di fatto è uscita dal mercato dei Tablet PC.

Concentrandosi sull'essenziale - autonomia, schermo, prezzo - ma soprattutto arrivando prima dei concorrenti, Asus sta dominando la fascia bassa del mercato. Noi però ci stiamo abituando a lodare prodotti mediocri e non innovativi, e questo non è per nulla bello.

Articolo di Tablet PC Italia - Non vantarti del lavoro altrui, cita sempre la fonte della notizia.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.