il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

martedì 24 settembre 2013

Microsoft e i nuovi Surface, ovvero come tirarsi la zappa sui piedi

Sono il primo ad ammetterlo: relativamente ai Tablet PC, adoro criticare il comportamento dei produttori. Ma a volte alle critiche si aggiunge stupore ed oggi sono restato stupito da come Microsoft sia al lavoro per azzopparsi.

Oggi Microsoft ha presentato i nuovi Surface 2 e Surface 2 Pro. Siamo davanti a dispositivi molto più che interessanti, come del resto molto più che interessanti sono gli attuali Surface RT e Surface Pro. Molto meno interessante - e forse al limite del masochista - è invece la strategia di marketing del colosso americano, che sembra pensata per favorire Apple e Google.



Tre in particolare sono le cose che mi lasciano molto, molto perplesso relativamente alle capacità dei dirigenti di Redmond.

La prima cosa che mi lascia perplesso è il Surface 2. Non solo perché non ha la penna (accessorio che come Samsung mette bene in evidenza è capace, se ben supportato, di trainare le vendite), quanto per il prezzo. Microsoft, con Windows 8, è in una situazione estremamente difficile: Windows 8 è un sistema operativo di scarsissimo successo e il Windows Store è tremendamente povero di applicazioni - a un anno dal lancio mancano ancora lettori multimediali come VLC o applicazioni basilari come Facebook. Con l'attuale diffusione di dispositivi Windows 8 e Windows RT, investire nello sviluppo di App per Windows è qualcosa di molto poco attraente e i Surface con Windows RT sarebbero gli strumenti perfetti per devastare il mercato Android e iOS aumentando la diffusione di Windows e quindi spingendo gli sviluppatori a sviluppare.
Il Surface RT, così come il Surface 2, andrebbero venduti sottocosto, a 200 euro. Andrebbero venduti a milioni, quasi regalati, in modo da recuperare a mani basse le quote di mercato che Apple e Samsung hanno guadagnato tra il 2009 e il 2012, in modo da attrarre sviluppatori.
A 449 euro, più 120 euro di tastiera, il Surface 2 venderà poco, molto poco: è incapace di attrarre le masse inconsapevoli attente quasi unicamente al fattore prezzo ed è incapace di attrarre gli utenti più evoluti, che entro Natale potranno acquistare i nuovi Tablet PC con Atom Bay Trail con Windows 8 a prezzi sensibilmente inferiori. A 449 euro, più 120 euro di tastiera, il Surface 2 non ha speranze di vita - e questa politica di prezzi porterà Windows RT, un sistema operativo decisamente notevole, ad una ingiusta fine.



La seconda cosa che mi lascia perplessa è la mancanza di connettività 3G. Certo, Microsoft Italia può dire che il 3G non serve, o al massimo che è una cosa che serve solo in Italia dove quasi non esistono le reti WiFi pubbliche. Dopotutto ormai si può condividere la connessione del cellulare, ed esistono gli hotspot portatili. Il problema è che queste sono solo scuse. Un modulo 3G interno è estremamente più comodo di soluzioni esterne - che non sempre sono permesse: molti abbonamenti vietano in modo esplicito la navigazione "al di fuori dello schermo del telefono". La verità è che il WWAN è un desiderio così squisitamente italiano che Apple produce i suoi iPad compatibili solo con le reti LTE americane.
Non proporre Surface con 3G/LTE è una scelta che chiuderà ampie fette di mercato e renderà ancora meno attraente il Surface 2 con Windows RT: puoi anche proporre centomila GB di spazio SkyDrive, ma se poi non posso accedere ai dati salvati in cloud perché non ho connessione né la possibilità di salvare i dati su disco (in Windows RT continua a mancare l'App Desktop di SkyDrive) con quei centomila GB ci faccio la birra.



La terza cosa che mi lascia perplesso sono i nuovi accessori. Non tanto perché alcuni mi appaiono palesemente inutili (come l'adattatore WiFi per la tastiera, ma ognuno ha le sue esigenze e trova utili cose diverse) o brutti (la nuova tastiera color prugna è dichiaratamente lassativa, ma ognuno ha i gusti che ha) quanto perché non disponibili.
Insieme al Surface 2 e al Surface 2 Pro Microsoft ha presentato ben sette nuovi accessori: cinque di questi saranno disponibili solo nel 2014, almeno tre mesi dopo il lancio dei tablet, e due di questi (Power Cover e Dock) sono accessori a dir poco essenziali.
Possibile che Microsoft non sia in grado di costruire i Surface insieme ai loro accessori? Possibile che Microsoft abbia costruito nel 2012 dei Surface Pro predisposti per degli accessori che arriveranno sul mercato solo nel 2014?



E mentre Microsoft discute di quanto sia inutile il 3G, di quanto sia bello il 16:9 e di quanto dovete attendere prima di acquistare gli accessori, Samsung e Apple riempiono i negozi di modelli variegati nelle specifiche e negli accessori - e vendono, spesso senza particolare merito.

Articolo di Tablet PC Italia - Non vantarti del lavoro altrui, cita sempre la fonte della notizia.

6 commenti:

  1. Col Surface si poteva porre rimedio alla pessima strategia di marketing. Ed aggiungere almeno la penna.

    E invece...

    RispondiElimina
  2. Deluso, anzi delusissimo... Mi sà che anche x quest'anno mi toccherà passare e comprare qualcos'altro, poi punteremo al Surface pro3 con magari 3G, penna alloggiata all'interno, schermo opaco ed accessori belli che pronti. Sempre se i soldi nel frattempo non saranno finiti :-)

    RispondiElimina
  3. niente NFC - niente 3G - schermo troppo piccolo ( almeno un 11 pollici e mezzo sono necessari per lavorare decentemente e non incidono sulla portabilità) - mouse tastiera non multitouch - autonomia incrementata di solo un paio d'ore.
    bene la possibilità di avere storage decenti (256 - 512 g) e bene la possibilità di avere una ram da 8 giga, ma con tutti questi limiti il costo-opportunità mi dirige ad investire su qualcosa di alternativo o ad aspettare la terza generazione.

    RispondiElimina
  4. Mi auguro che Windows 8.1 riesca a gestire bene i font di sistema.. la vedo dura su 10.6 pollici una risoluzione di 1920x1080 punti.. Una decina di anni fa fui un fortunato possessore del microtablet Sony UX (non ricordo la sigla precisa).. Gioiellino davvero ma gestibile solo con la lente di ingrandimento :-) Purtroppo, almeno fino a Win7, non basta ingrandire icone e titoli quando poi i font di sistema (quelli che appaiono nei commenti delle tendine etc) rimangono ad altezza fissa. Ho provato a giocherellare con il preordine sul sito.. effettivamente la non possibilità di scegliere la cover mi ha lasciato un po' perplesso: anticipare subito 989,00 euro (perché da 128 a 256 il prezzo aumenta di BEN 300 euro, quindi meglio rimanere sui 128) per qualcosa che arriverà tra un mese e non poter inserire uno dei nuovi accessori non è una scelta intelligente.

    Ciao!
    Alessio

    P.S. Caro Custode, mi ero un po' spaventato per la tua lunga assenza.. qui abbiamo bisogno di te :-))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono stato assente - le notizie e le recensioni ora sono pubblicate su www.tabletpc.it che è stato rinnovato, il Tablet PC Italico resta come mio blog personale e verrà aggiornato in modo meno regolare con articoli meno giornalistici e "di opinione".

      Elimina
    2. Azzz... mi sono perso IL MONDO :-)
      Però lo devi segnalare meglio, altrimenti rischi di perdere lettori.
      Bene, ho parecchi arretrati da leggere.
      Ciaoooo!!
      Alessio

      Elimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.