il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

venerdì 28 giugno 2013

Acer Aspire R7, prime impressioni (VIDEO)

All'evento Windows Summer Show la taiwanese Acer ha presentato il suo nuovo convertibile Aspire R7, caratterizzato da un grosso schermo da 15,6 pollici e un particolarissimo meccanismo di conversione. Presente anche la penna, ma è capacitiva.

Alla Maison Moschino di Milano Acer presenta alla stampa italiana il suo nuovo Tablet PC convertibile - si tratta dell'Acer Aspire R7, un particolarissimo convertibile degno di nota se non altro per la vasta diagonale di schermo: 15,6 pollici.

Alimentato da processori Intel Core i5 e Core i7 di terza generazione (ma sarà aggiornato ai nuovi processori Haswell appena questi saranno disponibili) l'Acer Aspire R7 è un convertibile pensato per un utilizzo BYOD e anche per questo Acer non prevede di inserirlo nei negozi fisici che difficilmente potrebbero valorizzarlo legandolo con sistemi antifurto restrittivi o mettendolo nella massa dei molti PC a scaffale. Pur non essendo inserito nei negozi l'Aspire R7 resterà acquistabile nei negozi virtuali dalla prossima settimana, ad un prezzo di 999 euro IVA inclusa per il modello con Core i5.



Caratteristica unica dell'Acer Aspire R7 è lo snodo, che permette una conversione decisamente insolita ma abbastanza funzionale, in particolare se si tiene conto della estrema possibilità di personalizzazione dell'altezza e dell'angolazione dello schermo. Il prezzo da pagare per questo snodo è la non completa conversione in tablet, ma l'angolazione finale del dispositivo non risulta sgradita, anzi: se l'Aspire R7 fosse dotato di un digitalizzatore attivo il tutto molto probabilmente comporterebbe un confort di scrittura superiore - ma l'Aspire R7 non è dotato di digitalizzatore attivo e questo risulta particolarmente assurdo per due ragioni.

In primo luogo Acer ha intenzione di proporre questo prodotto a designer, artisti, architetti ed ingegneri - e in generale a tutte le persone che possono necessitare di una macchina versatile con uno schermo perfetto per le presentazioni ma che forse vorrebbero anche annotare e disegnare con strumenti di qualità. In secondo luogo l'Acer Aspire R7 viene fornito con una penna - ma questa è una volgarissima penna capacitiva.



L'impressione è che i progettisti Acer, che un tempo creavano macchine Wacom del calibro del Travelmate C100/C200/C300, abbiano passato troppo tempo ad usare l'iPad dimenticandosi della differenza tra digitalizzatori attivi e passivi - e quindi anche delle enormi potenzialità delle tecnologie attive.



In termini generali l'Acer Aspire R7 sembra essere un dispositivo interessante, anche se la ricerca di esclusività sembra aver dominato sulla ricerca di funzionalità. Il concetto è però tutt'altro che insignificante, in particolar modo tenendo conto dell'estrema manovrabilità dello schermo: se insieme ai processori Haswell verrà inserito anche un digitalizzatore N-Trig o Wacom, con questa diagonale l'Acer Aspire R7 potrebbe fare la felicità di molti professionisti.

Articolo di Tablet PC Italia - Non vantarti del lavoro altrui, cita sempre la fonte della notizia.

6 commenti:

  1. Fossi stato lì le avrei dette 4 ai progettisti. Pensano un dispositivo per designer, architetti e lo castrano. Roba da folli che fa perdere loro una fetta di mercato.

    RispondiElimina
  2. Avesse avuto il pannello Wacom sarebbe stato perfetto! I progettisti Acer meritano a lunghissima pernacchia...

    RispondiElimina
  3. non c'è niente da fare: LO FANNO APPOSTA!

    ..il TPC perfetto non lo faranno mai; ogni volta mancherà qualcosa, quel qualcosa che ti farà desiderare di comprare la versione successiva ecc.. ecc.. ecc..

    la dura legge del mercato: non gliene frega un ciufolo a nessuno di fare un TPC con le caratteristiche che chiediamo altrimenti vendono quel modello e poi basta per altri 5anni (almeno fin quando l'aggiornamento di tecnologie quali CPU, video e interfacce di input non valgano la spesa di un PC nuovo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono assolutamente d'accordo. Ho pensato alla stessa cosa guardando l'Ativ Q. Avessero messo la fotocamera posteriore, nessuno avrebbe più comprato l'Ativ Pro. E in ciò restano indietro rispetto al Vaio Duo 13 che ha fotocamera e CamScanner, cosa molto utile per chi come me lavora nel settore della scuola. Spero solo che al prossimo Ifa esca qualche TabletPc entrylevel con penna e i nuovi atom.. i miei alunni e altre scuole ne avrebbero bisogno come il pane.

      Elimina
    2. Antonio la mancanza della fotocamera in un dispositivo da 13'' secondo me non è grave, basta avere uno smartphone e con un cloud come dropbox avresti istantaneamente le foto sul pc pronte da modificare!

      Elimina
  4. Anche io sono in attesa di un r7 con digitizer. Tengo duro col mio portatile del 2006 che con un upgrade di ssd e un po di ram in piu lavora ancora perfettamente anche con aperte 3 istanze di visual studio 2013.
    Dicono che le vendite di pc siano crollate... te lo credo, abbiamo gia in casa pc ultrapotenti, o trovano qualcosa di nuovo come il digitizer, o devono sperare che si rompano irrimediabilmente.

    RispondiElimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.