il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

martedì 3 luglio 2012

Scrivere su un Tablet PC: Wacom vs N-Trig (prima parte)

Ho spesso detto che il digitalizzatore N-Trig non riesce a soddisfarmi quanto quello Wacom e che, in termini generali, l'esperienza di inchiostro digitale offerta dai Tablet PC con digitalizzatore N-Trig è inferiore rispetto a quella offerta da quelli Wacom. Cerchiamo di analizzare le differenze.

Nelle immagini presenti in questo articolo vengono utilizzati due Tablet PC molto diversi: l'HP EliteBook 2760p ed il Fujitsu Stylistic Q550. Il primo è un dispositivo Wacom con processore Core i5 di seconda generazione mentre il secondo è un N-Trig con Atom Oak Trail. Come facilmente intuibile, si tratta di macchine completamente diverse non solo per digitalizzatore ma anche per potenza: va quindi sottolinato che, per quanto ho potuto osservare utilizzando il Fujitsu Lifebook T580 ed il Dell Latitude XT3 che condividono il digitalizzatore con il Q550, il processore Atom non influenza la qualità dell'inchiostro in termini di precisione del tratto - e in questo articolo verrà evidenziata proprio la precisione del tratto.

Entrambe le macchine utilizzano il sistema operativo Windows 7 Professional (per il Q550 in versione 32bit; per il 2760p in versione 64bit) aggiornato così come aggiornati sono i driver; i test vengono eseguiti utilizzando Microsoft Office OneNote 2010 nella versione a 32bit; sulla pagina vengono visualizzate le "righe protocollo" e lo zoom viene portato in modo che ogni riga sia distanziata di 5mm reali. La penna viene ricalibrata prima della prova ed il tocco viene disabilitato per impedire problematiche legate al riconoscimento del polso; per entrambi i Tablet PC viene utilizzata la penna nera da 0,35 mm con sensibilità alla pressione abilitata e poi la penna blu da 0,25 mm, che in OneNote 2010 non dispone di sensibilità alla pressione.

Il test di scrittura qui presentato avviene scrivendo i primi tre versi dell'Inferno di Dante Alighieri:

- Nel mezzo del cammin di nostra vita
- mi ritrovai per una selva oscura
- ché la diritta via era smarrita


- Ahi quanto a dir qual era è cosa dura
- esta selva selvaggia e aspra e forte
- che nel pensier rinova la paura




Utilizzando SkyDrive per sincronizzare i quaderni dei due Tablet PC è poi possibile avere le due trascrizioni dei versi danteschi una di fronte all'altra - o meglio, una sopra l'altra.

Per prima cosa va detto che la sensazione di scrittura offerta dai due digitalizzatori è profondamente diversa. Descrivere in modo preciso questa differenza è estremamente complesso ma si può dire che, in termini generali, la penna Wacom è capace di "scorrere meglio" sullo schermo in modo da offrire una percezione di scrittura simile a quella di una penna a sfera che scrive su un singolo foglio di carta posizionato su una superficie estremamente rigida. Quello che però influenza l'esperienza in modo maggiore è la consapevolezza che, nel momento in cui si scrive con la penna in OneNote 2010, Windows Journal o uno dei programmi del pacchetto Office (Excel 2010, Word 2010, PowerPoint 2010 e Outlook 2010 supportano infatti l'inchiostro digitale in modo base per annotazioni) il digitalizzatore Wacom funziona perfettamente, offrendo piena sensibilità alla pressione e soprattutto fornendo sempre un tratto che esce dalla penna. Con il digitalizzatore N-Trig regolare la pressione è decisamente più difficile (se si prova a fare uno "sfumato a matita" in programmi come ArtRage o SketchBook Pro le penne N-Trig sembrano essere dotate di meno livelli di pressione) ed in generale il tratto appare meno preciso, quasi tremolante e le parole sono spesso ricche di microframmenti mancanti - si potrebbe dire che il digitalizzatore Wacom è una penna a sfera con inchiostro gel perfettamente funzionante, mentre il digitalizzatore N-Trig è spesso una penna a sfera economica che viene utilizzata per la prima volta e che non si è ancora perfettamente sistemata.



Come si può invece vedere dalle immagini, che mostrano i due testi scritti con le due diverse tecnologie, non cambia solo la sensazione dell'utente ma anche il risultato. Il testo nella parte superiore è quello scritto con il digitalizzatore N-Trig e si presenta come di qualità diversa e generalmente inferiore con alcune piccole problematiche estetiche. La sensibilità alla pressione sembra essere raccolta in modo diverso, con le parole scritte dal digitalizzatore Wacom che appaiono caratterizzate da un tratto in generale più spesso.



Da sottolineare in maniera particolare è la diversa resa estetica del digitalizzatore DuoSense di N-Trig nel momento in cui si utilizza una penna priva di pressione come può essere la 0,25 mm - in questa situazione la resa estetica finale diventa molto più simile a quella offerta dal digitalizzatore Wacom Penabled ma restano comunque presenti piccole problematiche e deformazioni delle lettere.

Nel momento in cui si cerca converte il testo scritto a mano in "testo battuto a macchina" non si notano particolari differenze nella qualità del riconoscimento, con piccoli errori presenti in entrambi i testi - il dizionario di Windows fatica a riconoscere l'italiano trecentesco.

[Continua...]

1 commento:

  1. come sempre i tuoi articoli sono completi ed esaustivi. grazie!

    RispondiElimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.