il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

venerdì 8 giugno 2012

Toshiba presenta tre prototipi di tablet con ARM, Intel e Windows 8

Dopo il Portégé M930 presentato al CES 2012 - di cui si sono perse le tracce - al Computex Toshiba presenta tre nuovi prototipi di Tablet PC, questa volta senza penna.

Se molti altri portano al Computex dispositivi definitivi dotati di nome, prezzo e data di lancio, Toshiba sembra arrivare alla fiera di Taipei senza i compiti fatti in modo completo ed è capace di presentare solo prototipi. La casa giapponese, pioniera dei Tablet PC nel 2002, ha abbandonato la produzione dei suoi convertibili nel 2010 per produrre piccoli dispositivi puri e privi di penna destinati al solo mercato nipponico - l'arrivo di Windows 8 potrebbe però riportare Toshiba sulla cresta dell'onda, anche se con formati e funzionalità diversi da quelli del passato.

I prototipi senza nome presentati al Computex si caratterizzano per formati ormai abbastanza comuni: il primo è un ibrido con tastiera agganciabile e sganciabile, mentre il secondo è un convertibile a scorrimento; nonostante il prototipo del CES fosse dotato di digitalizzatore attivo Wacom, entrambi i nuovi prototipi risultano privi di penna, limitandosi al solo digitalizzatore capacitivo.


Il dispositivo ibrido è un Touch Tablet PC sottile meno di un centimetro che si aggancia ad una tastiera simile a quella presente sull'Asus Eee Transformer - o alla maggior parte dei Tablet PC ibridi presentati al Computex. Lo schermo da 11,6 pollici è dotato dell'ormai onnipresente risoluzione 1366x768 pixel e, se nel tablet sono presenti poche porte e a formato ridotto, la tastiera agganciabile offre porte connettività piena di ultima generazione. La componentistica interna si caratterizza per la presenza di processori con architettura ARM: il sistema operativo sarà quindi Windows RT.


Il Tablet PC convertibile è invece dotato di un meccanismo a conversione a scorrimento simile a quello presentato al CES ma, a differenza dell'M930 di Las Vegas, il nuovo prototipo si presenta come molto più sottile. Come per il modello già presentato, il processore di questo prototipo è un Core di terza generazione (Ivy Bridge), mentre lo schermo dovrebbe essere da 13,3 pollici con risoluzione 1366x768 o 1920x1080.



A questi due prototipi si aggiunge un terzo PC, caratterizzato da un normale formato "a conchiglia" ma dotato di schermo sensibile al tocco; come per il tablet ibrido anche in questo caso il sistema è basato su architettura ARM ed il sistema operativo è Windows RT.

Da Engadget, Tom's HW USA e Notebook Italia.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.