il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

lunedì 12 dicembre 2011

Fujitsu Lifebook T901: Recensione completa

Il Fujitsu Lifebook T901 si presenta come uno dei migliori Tablet PC in commercio: per connettività e qualità è senza dubbio superiore ma è anche devastato da una delle peggiori personalizzazioni software mai viste su un tablet.


SPECIFICHE DEL MODELLO TESTATO

Il Fujitsu Lifebook qui recensito è nella configurazione T9010M0003IT, modificata mediante la sostituzione del disco standard da 500 GB (7200 gpm) con un disco a stato solido (SSD) Toshiba da 128 GB (modello THNSNC128GBSJ).

Le specifiche complete sono:

- Processore Intel Core i5-2410M "Sandy Bridge" (2,30 GHz; frequenza massima con Turbo Boost 2,90 GHz)
- 4 GB di memoria RAM DDR3, 1333 MHz, PC3-10600 (massimo 8 GB su due alloggiamenti)
- Disco rigido da 128 GB a stato solido
- Schermo TFT da 13,3 pollici retroilluminato a LED con risoluzione 1280x800 pixel; formato 16:10; antiriflesso con luminosità massima di 300 NITS.
- Doppio digitalizzatore (digitalizzatore attivo Wacom Penabled e digitalizzatore passivo capacitivo Wacom con multitocco a due dita e riconoscimento gesti a cinque dita)
- Scheda grafica Intel HD3000 integrata nel processore
- Connettività senza fili Intel 6205b (802.11a/b/g/n) e Bluetooth 3.0
- Connettività GOBI 3000 (EV-DO/HSDPA/HSUPA/GSM/GPRS/EDGE multifrequenza)
- Connettività cablata RJ45 (Gigabit LAN); 2xUSB 2.0; 1xUSB 3.0; FireWire IEEE1394; VGA; HDMI; entrata ed uscita audio;
- Lettore di schede SIM (solo per connettività 3G/UMTS) ; lettore di schede multiformato (SD/SDHC/SDXC/MS/MSPro); lettore di schede SmartCard; lettore di schede ExpressCard 34/54mm; lettore di impronte digitali
- Tastiera resistente ai liquidi e touchpad con due pulsanti
- Due altoparlanti stereo e due microfoni integrati; videocamera da 2.0 MegaPixel
- Batteria da sei celle con capacità di 6200 mAh, 67 Wh
- Sistema operativo Mictosoft Windows 7 Professional (32bit; nella confezione sono presenti i DVD di ripristino per Windows 7 Professional a 32bit e a 64bit, entrambi supportati ufficialmente)

- Dimensioni: 319 x 244 x 36 mm
- Peso: 2050 grammi con batteria

STRUTTURA ED ESTETICA

Il Fujitsu Lifebook T901 si presenta come un normale Tablet PC professionale di Fujitsu, motivo per cui l'estetica non si può definire estremamente piacevole: nonostante la presenza di alcuni miglioramenti rispetto ai vecchi T900 la casa giapponese sembra essere convinta che le macchine professionali non necessitino di inutili abbellimenti ed ha quindi dotato il T901 di un aspetto rude e massiccio.


Pur mantenendo l'estetica rude, rispetto al T900 il T901 si presenta come un Tablet PC completamente ridisegnato nella scocca e nell'interno. Tra le differenze principali nell'aspetto esterno è da segnalare principalmente lo schermo completamente ristrutturato rispetto a quello del T900: nel T901 la cornice integra gli altoparlanti (che nel T900 erano posizionati sulla scocca e che, in modalità "notebook" si ritrovavano ad essere "nascosti" dallo schermo stesso, peggiorando l'esperienza audio) e, finalmente, la cornice è (quasi) a filo con lo schermo, offrendo un maggior confort durante la scrittura a penna e l'utilizzo con le dita.


Sono presenti modifiche importanti anche alla zona della tastiera che presenta, a lato del touchpad, un minitouchpad circolare con funzione di scorrimento verticale delle pagine, funzionalità replicata rispetto a quanto già presente sullo schermo con l'apposita barra di scorrimento ma decisamente comoda in uso "non tablet".
Il poggiapolsi è ora rifinito con una trama a scacchiera, che si rende estremamente comoda e piacevole d'estate con le mani sudate, mentre a lato dello snodo sono presenti due LED a forma di freccia che avvisano l'utente del movimento necessario per riportare il Tablet PC convertito in "modalità notebook".


Nonostante la ristrutturazione generale, il Lifebook T901 conserva molto della struttura del Lifebook T900 e, fin dal primo utilizzo, lo si riconosce chiaramente come appartenente alla famiglia professionale Fujitsu Lifebook. Sono infatti presenti il classico bocco a "L" per lo schermo, così come l'alloggiamento modulare che permette all'utente di scegliere se utilizzare il lettore DVD, una seconda batteria od un secondo disco rigido, tutti dotati della possibilità di essere agganciati e sganciati a macchina accesa.


Com'è normale per i Lifebook, inoltre, la parte inferiore si smonta con facilità per favorire la manutenzione e l'aggiornamento dei componenti; in particolare va segnalata la facilità di accesso all'unica grande ventola che può essere facilmente pulita dalla polvere.

DIMENSIONI E PESO

Come tutti i Fujitsu Lifebook convertibili, anche il T901 non si mette in mostra per le dimensioni compatte ed il peso minimale. Con uno schermo da 13,3 pollici il Lifebook T901 si presenta infatti come uno dei più grossi Tablet PC attualmente in commercio anche se i recenti Dell Latitude XT3 e Panasonic Toughbook CF-D1 competono per ottenere il primato assoluto.
Come tutti i Tablet PC convertibili Fujitsu Lifebook , il T901 preferisce essere un Tablet PC completo piuttosto che un Tablet PC leggero e sottile; nonostante le dimensioni (319 x 244 x 36 mm), però, il T901 resta un PC portatile compatto rispetto alla media dei notebook. Il peso, di poco superiore ai due chili utilizzando il masterizzatore DVD, risulta infatti essere facilmente gestibile e se l'utilizzatore si stanca a tenere in mano il T901 è prevalentemente per colpa della forma poco ergonomica che impedisce una presa salda in modo naturale e spensierato utilizzando una sola mano. La forma poco ergonomica può causare anche problemi con il blocco dello schermo in quanto spesso il pulsante di aggancio si ritrova ad essere sotto la mano utilizzata per reggere il dispositivo, con conseguente sblocco involontario.

Le dimensioni maggiorate rispetto al Lifebook T731 sono senza alcun dubbio piacevoli nel momento in cui si lavora: anche se si tratta semplicemente di 1,2 pollici in più lo spazio di lavoro disponibile è piacevolmente superiore rispetto a quello offerto dai Tablet PC da 12,1 pollici. Si tratta, però, di uno spazio superiore in centimetri quadrati e non in pixel: il T901 è infatti dotato della medesima risoluzione del T731 o del Q550 e questo fatto, come evidenzio in seguito, a mio parere è il principale difetto del Lifebook T901 dal punto di vista delle specifiche tecniche.

PRESTAZIONI

Il Fujitsu Lifebook T901 è dotato di processori Intel Core i3/i5/i7 di seconda generazione (Sandy Bridge) a pieno voltaggio e si presenta, quindi, come una macchina dotata di una potenza straordinaria. Nonostante sia privo di scheda grafica dedicata, che viene offerta unicamente da Fujitsu USA in quanto Fujitsu Europa la ritiene non necessaria al target del prodotto, il T901 è in grado di fornire all'utente la potenza necessaria a qualsiasi operazione: è ad esempio capace senza alcun tipo di problema di virtualizzare più sistemi operativi contemporaneamente senza mostrare segni di rallentamento.


Nelle condizioni attuali il Lifebook T901 è in grado di soddisfare la quasi totalità delle esigenze sia dal punto di vista della potenza di calcolo che dal punto di vista delle prestazioni grafiche, garantendo ad esempio la possibilità di utilizzare in modo perfetto giochi come Call of Duty: Modern Warfare 2 alle massime impostazioni; anche la versione demo di Crysis riesce ad essere supportata, anche se con impostazioni medio-basse e risoluzione 1024x768. Con una scheda video dedicata, il T901 sarebbe il più potente Tablet PC mai costruito: nell'attuale configurazione europea è senza dubbio il più completo dal punto di vista dalle porte ma, in potenza, è assolutamente alla pari con i recenti concorrenti Dell, Lenovo, HP e Panasonic.


Relativamente deludenti, invece, le prestazioni del disco SSD di Toshiba. Se l'HP EliteBook 2740p che avevo testato qualche mese fa era assolutamente stupefacente grazie al disco SSD di Intel (e anche l'attuale 2760p è lo stesso), il Lifebook T901 che ho testato è senza alcun dubbio veloce ma non riesce a donare una sensazione di velocità estrema. L'avvio avviene in quarantacinque secondi (di cui venti presi dal BIOS), un tempo ben lontano dai venti del 2740p con disco Intel ma anche dai 120 secondi del T730 dotato di un normale disco da 7200 giri al minuto. La lentezza del disco rispetto alle soluzioni offerte da HP è chiaramente visualizzabile anche dal punteggio WEI.

CONNETTIVITÀ E GPS

La connettività del Lifebook T901 è, senza usare mezzi termini, estrema ed eccellente. Se si guarda al numero e alla varietà di porte disponibili, il Lifebook T901 è il Tablet PC più completo sul mercato e la presenza di un alloggiamento modulare permette all'utente di scegliere se utilizzare un lettore DVD, se potenziare il Tablet PC con una seconda batteria od un secondo disco rigido o se abbassare il peso del T901 mediante il modulo salvapeso.


Grazie all'utilizzo del modulo GOBI 3000, che affianca l'Intel 6205b ed il modulo Bluetooth, il Lifebook T901 è inoltre in grado di connettersi attraverso tutti gli standard di connettività senza fili esistenti in qualsiasi parte del mondo dotata di un'antenna. A supporto del modulo GOBI è presente nello schermo una antenna estraibile che però non sembra influenzare in modo significativo le prestazioni o la potenza del segnale.


La connettività può essere ulteriormente aumentata dalla stazione di ancoraggio che offre, oltre a porte aggiuntive, anche la possibilità di passare in due secondi da un Tablet PC non leggerissimo ma comunque ultraportatile ad una workstation multischermo dotata di una larga serie di periferiche.
Se non volete scendere a compromessi sulla connettività, il Fujitsu Lifebook T901 è senza alcun dubbio il Tablet PC che fa per voi.

Le funzionalità GPS sono fornite dal modulo GOBI e risultano essere decisamente buone anche se è presente un forte calo di segnale e quindi di precisione nella localizzazione nel momento in cui il Tablet PC si trova in modalità convertita.

INTEL WIRELESS DISPLAY (WiDi)

Essendo il primo Tablet PC commercializzato a sfruttare i processori Intel Sandy Bridge, il Lifebook T901 è anche il primo Tablet PC a supportare la tecnologia Intel Wireless Display che consente di collegare il PC ad uno schermo esterno senza fili: per sfruttare questa tecnologie è però necessario acquistare un adattatore da collegare allo schermo esterno.

DISPOSITIVI DI INPUT: TASTIERA, TASTI SULLA CORNICE E TOUCHPAD, MICROFONI

Il Lifebook T901 è un Tablet PC piacevolmente grande, dotato di una tastiera a dimensione normale perfettamente utilizzabile. La tastiera, di fatto, è la stessa del Fujitsu Lifebook T730 e, come questa, è di colore nero con i tasti stampati con una particolare vernice bianca porosa che, già dopo un mese di utilizzo, inizia a diventare grigia per via dello sporco delle dita che viene assorbito. Problemi estetici a parte, la tastiera risulta essere piacevole nell'utilizzo ed offre una risposta perfetta; devo però dire che è anche dotata di alcune caratteristiche che personalmente non apprezzo, come il tasto "inizio" e "fine" accessibili mediante tasto funzione: essendo un grande utilizzatore di questi tasti, preferisco altri layout.

Oltre alla tastiera, sulla cornice dello schermo sono presenti numerosi tasti fisici, tutti programmabili e facilmente accessibili in ogni posizione dello schermo. La presenza di un tasto funzione raddoppia inoltre le potenzialità dei pulsanti consentendo all'utente di avere sempre sotto mano otto diverse funzionalità.


Una nota di merito va data al touchpad che risulta essere particolarmente usabile per via delle sue dimensioni; questo dispositivo di puntamento è inoltre affiancato da un secondo touchpad circolare che aumenta in modo notevole la facilità d'uso in ambito mobile consentendo un immediato scroll verticale anche in assenza del mouse esterno.


Notevoli, infine, i due microfoni integrati che permettono di usare Skype senza alcuna problematica (sono comunque necessarie le cuffie per evitare un effetto eco); risultano anche adatti per la registrazione dei rumori ambientali (ad esempio la registrazione di una lezione o di una riunione) a patto che siano orientati verso la fonte sonora e che non siano presenti rumori di sottofondo.

DISPOSITIVI DI INPUT: IL NUOVO DIGITALIZZATORE CAPACITIVO WACOM E I GESTI AVANZATI

Il Fujitsu Lifebook T901 è il primo Tablet PC ad utilizzare il nuovo digitalizzatore capacitivo Wacom che fornisce all'utente la possibilità di utilizzare lo schermo del Tablet PC mediante combinazioni di gesti fino a cinque dita. Attenzione, però: per un utilizzo "normale" (come ad esempio all'interno di programmi) il digitalizzatore permette di usare solo due dita contemporaneamente (non è quindi possibile disegnare in Paint con quattro dita contemporaneamente come invece è possibile sulle macchine dotate di digitalizzatore N-Trig); l'utilizzo di più dita è riservato infatti ad alcune particolari e non modificabili funzionalità del sistema operativo.

I gesti avanzati (ne sono disponibili quattro) si attivano automaticamente nel momento in cui lo schermo rivela la presenza di più di due dita che toccano lo schermo nello stesso momento (non è quindi possibile attivarli toccando lo schermo con due dita e poi aggiungerne una terza in un secondo momento); attivandosi i gesti avanzati, viene disattivato il cursore in modo da impedire selezioni involontarie ed allo stesso modo vengono momentaneamente disattivati i gesti ad uno e due dita (se si tocca lo schermo con tre dita, non sarà possibile alzare un dito ed usare i gesti di zoom ma sarà prima necessario terminare il contatto con lo schermo).

Il primo gesto, che necessita di tre dita, è dedicato alla navigazione all'interno dei documenti o del browser: toccando lo schermo con tre dita e spostando le dita in alto o in basso di almeno tre centimetri il cursore verrà posizionato all'inizio o alla fine del documento o della pagina web.
Spostando le tre dita a destra o a sinistra di almeno tre centimetri sarà invece possibile andare avanti o indietro di una pagina.
Questo primo gesto è, in generale, abbastanza inutile in quanto si tratta di una parziale ripetizione dei gesti base di Windows.

Il secondo gesto, che richiede quattro dita, è dedicato alla navigazione tra le finestre: toccando lo schermo con quattro dita contemporaneamente si attiverà la funzionalità di Scorrimento finestre 3D di Windows 7 (se lo Scorrimento 3D è disattivato, si attiverà il Task Switcher normalmente attivabile con ALT+TAB). Spostando le dita di almeno un centimetro a destra o a sinistra, si potrà far scorrere le finestre; terminando il contatto con lo schermo si potrà selezionare la finestra prescelta.

Il terzo e quarto gesto richiedono invece cinque dita. Toccando lo schermo con cinque dita contemporaneamente tutte le finestre verranno nascoste e sarà reso visibile il Desktop; toccandolo una seconda volta si potrà riottenere lo stato iniziale con le finestre aperte. Toccando lo schermo con cinque dita aperte e "chiudendo" le dita sarà invece possibile bloccare il sistema.

LA PENNA

La penna fornita con il Fujitsu Lifebook T901 è la classica penna dei Lifebook con digitalizzatore Wacom e, per funzionalità offerte, risulta essere una delle migliori penne per Tablet PC disponibili sul mercato. Dotata di gommino posteriore e di due pulsanti laterali liberamente programmabili dall'utente, la penna del T901 ha come unici difetti una struttura plastica non particolarmente piacevole al tatto ed un'estetica non emozionante - difetti per modo di dire e che bisogna voler notare in quanto, nel momento dell'utilizzo, la penna del T901 si dimostra uno strumento decisamente più completa e funzionale rispetto alle penne fornite da HP e Panasonic con i loro Tablet PC professionali.


Le funzionalità offerte dalla penna e dal digitalizzatore attivo Wacom sono le medesime presenti su tutti i dispositivi dotati di questa tecnologia e rimando ad altre recensioni ed articoli per una descrizione approfondita.

LO SCHERMO

Nel passaggio dal Lifebook T900 al Lifebook T901 Fujitsu ha evidentemente ascoltato le critiche degli utenti ed ha scelto di ridisegnare la struttura del principale strumento di input ed output di questo Tablet PC.


Per dimensioni, formato, visibilità e luminosità lo schermo del Fujitsu Lifebook T901 che ho testato è, senza usare mezzi termini, straordinario. La diagonale di 13,3 pollici offre una superficie di lavoro vasta e piacevole mentre il formato 16:10 garantisce una piena usabilità in ogni orientamento dello schermo. Lo schermo risulta essere anzi troppo esteso per l'utilizzo con la penna: con orientamento verticale l'utente che scrive a penna appoggia sullo schermo non solo il polso ma tutto l'avambraccio e può capitare spesso di incontrare problematiche di tocchi indesiderati nel momento in cui si alza la penna dallo schermo più di un centimetro. Per poter utilizzare il T901 in modo soddisfacente con la penna ho spesso dovuto disattivare il digitalizzatore capacitivo od utilizzare maniche lunghe.

L'utilizzo in esterni è permesso senza alcun tipo di problema: lo schermo indoor/outdoor da 300 NITS garantisce all'utente la possibilità di utilizzare il Tablet PC in esterni senza alcun tipo di problema, a patto da non mettersi con le spalle al sole in modo che questo batta direttamente sullo schermo. L'altissimo angolo di visione garantisce inoltre colori e visibilità perfetti anche da angoli estremi e rende lo schermo del Lifebook T901 perfetto per utilizzo in riunioni quando è necessario che ogni partecipante riesca a vedere senza problemi ciò che è rappresentato dallo schermo. Di scarsa qualità, invece, il sensore di luce ambientale che modifica la luminosità in modo improvviso rendendo preferibile il cambio manuale della luminosità; i cambi improvvisi di luminosità sono tuttavia dovuti presumibilmente ad un driver particolarmente poco curato e non al sensore stesso.


Se lo schermo del Lifebook T901 che ho testato è, senza alcun dubbio, uno dei suoi punti forti, lo schermo stesso è anche il maggior difetto del dispositivo. Questo perché se il T901 ha uno schermo da 13,3 pollici grosso e piacevole, è anche dotato della risoluzione 1280x800 che si può trovare in quasi tutti i Tablet PC, compreso il Fujitsu Stylistic Q550 che usa un pannello da 10,1 pollici. Guardando i centimetri quadrati la superficie di lavoro è sensibilmente superiore ma, in termini di spazio di lavoro reale, non c'è nessun vantaggio nello schermo maggiorato se non quanto sì scrive con la penna. Avere uno schermo da 13,3 pollici con la medesima risoluzione che si trova negli schermi da 10,1 pollici non è, in ultima analisi, un gran vantaggio: il Lifebook T901 sarebbe un Tablet PC molto migliore con un pannello dotato (anche solo opzionalmente, in quanto esistono molte aziende che necessitano della risoluzione 1280x800 per via di applicativi sviluppati in modo specifico per questa risoluzione) di un numero maggiore di pixel


Nel caso specifico una risoluzione di 1440x900 pixel (adottata per esempio dall'Apple MacBook Air che con il Lifebook T901 condivide la diagonale ed il formato) offrirebbe un notevole vantaggio in termini di spazio di lavoro aumentato, aumentando in particolare la risoluzione orizzontale in modo estremamente significativo e rendendo in questo modo più confortevole l'utilizzo del Tablet PC in modalità convertita.

LA CORNICE DELLO SCHERMO

La cornice dello schermo del Fujitsu Lifebook T901 è notevolmente migliorata rispetto al T900 e agli altri modelli della serie T quali il Lifebook T730 ed il Lifebook T580. La zona di lavoro è ora circondata da una sottile cornice nera e dal bordo fisico che non si alza con un gradino deciso ma con una lieve salita: in questo modo l'utilizzo confortevole del Tablet PC con le dita è garantito e di fatto il Lifebook T901 si presenta come pronto per Windows 8 e la sua necessità di utilizzare lo schermo fin dal primo pixel.

Resta tuttavia un gradino e non si riesce a capire per quale motivo Fujitsu non sembri interessata o capace di costruire Tablet PC convertibili con doppio digitalizzatore dotati di schermo a filo con la cornice; schermi completamente a filo con la cornice sono tuttavia disponibili nei T901 dotati del solo digitalizzatore attivo.

RUMOROSITÀ E TEMPERATURE

Il Lifebook T901 è abbastanza silenzioso: per la maggior parte del tempo la ventola è impercepibile, in quanto funziona ad un numero di giri decisamente ridotto; solo occasionalmente la velocità aumenta ed il rumore può essere percepito, anche se per tempi molto brevi.
Se si mette sotto sforzo il Tablet PC, ad esempio utilizzando videogiochi, la ventola inizierà a sentirsi in modo maggiore ma mai in modo troppo fastidioso; si può dire in generale che, tra i dispositivi dotati di ventole, si tratta di uno dei Tablet PC più silenziosi che io abbia mai utilizzato.

Come accade per ogni prodotto Fujitsu Lifebook, il sistema di raffreddamento del T901 è ottimo e decisamente superiore alla media; solo occasionalmente e dopo lunghi periodi d'uso intenso che sforzano molto il Core i5 e la scheda video integrata è possibile avvertire un leggerissimo riscaldamento della parte sinistra della tastiera, che si trova appunto sopra il processore.
Oltre a funzionare alla perfezione, come su tutti i Fujitsu Lifebook, la ventola è facilmente accessibile per la manutenzione e la pulizia da polvere.

AUTONOMIA OPERATIVA

Dal punto di vista dell'autonomia, il Lifebook T901 si presenta in modo deciso come un vincente e non posso nascondere di essere rimato assolutamente impressionato dalle capacità di questo Tablet PC. Utilizzando una batteria da 6200 mAh (P/N CP422595-01) questo Tablet PC convertibile può essere utilizzato con WiFi acceso e luminosità dello schermo al massimo per cinque ore continuate di navigazione internet e lavoro Office (profilo "Bilanciato" di Windows 7). Utilizzando una luminosità normale dello schermo, comunque sufficiente per un utilizzo in interni, si possono facilmente superare le sei ore e mezza di lavoro continuato.

Resta, purtroppo, l'odiosa e stupida limitazione sulla batteria che già avevo visto con il Lifebook T730: a causa di una impostazione non modificabile creata a livello BIOS da Fujitsu il Tablet PC si sospende automaticamente quando la batteria raggiunge il dieci percento di carica residua. Considerando l'autonomia operativa sopra descritta questo equivale a quasi mezz'ora di lavoro con impostazioni di risparmio energia: si tratta di una impostazione pensata per aumentare la vita della batteria ma l'impossibilità di modificare questo aspetto del Tablet PC è, a mio parere, assolutamente sgradevole.

PERSONALIZZAZIONE SOFTWARE DI FUJITSU

Parlando dell'aspetto software si va a parlare del grande problema di Fujitsu: se questa compagnia, dal punto di vista hardware, riesce a produrre alcuni tra i migliori dispositivi presenti sul mercato (e nel caso specifico non è troppo dire che il Fujitsu Lifebook T901 è per connettività e potenzialità il miglior Tablet PC sul mercato) la personalizzazione software risulta essere invece estremamente carente.

I programmi forniti insieme al sistema operativo sono, in generale, poco chiari e spesso tradotti dall'inglese in modo solo parziale o non corretto. In alcuni casi le scelte estetiche discutibili limitano in modo fortissimo la facilità d'uso: è il caso, ad esempio, dell'AirCard Watcher, l'applicativo per la gestione della connettività UMTS/HSDPA che si presenta come dotato di icone piccolissime utilizzabili mediante le dita solo con enorme difficoltà.


Rispetto ai modelli venduti nel corso dell'anno passato, alcuni applicativi importanti sono mutati: è il caso, ad esempio, del programma di gestione delle impronte digitali e dell'applicativo di gestione degli aggiornamenti.

OmniPass di Softex è il nuovo programma di gestione del lettore di impronte digitali; è sicuramente migliore e più funzionale rispetto al programma presente sui Lifebook T900 e T730 ma risulta essere ancora molto lontano dalla soluzione fornita da altri produttori come HP: l'utilizzo è spesso poco chiaro; una volta impostato si presenta come abbastanza invasivo per via di finestre pop-up che appaiono al centro dello schermo e, in generale, richiede all'utente un periodo di adattamento di diversi giorni.

Il nuovo applicativo di gestione degli aggiornamenti, chiamato DeskUpdate, è invece conseguenza della nuova politica Fujitsu relativa ai dischi di ripristino: con i PC Fujitsu non è più presente il disco dei driver ma solo quelli del sistema operativo; è invece presente preinstallato sul PC - ed eventualmente scaricabile dal sito della produttore - un applicativo che si occupa di identificare e scaricare gli ultimi aggiornamenti disponibili. Il concetto di base è quello del programma presente sui Lifebook fino all'anno scorso, ma mancano i driver "prima versione" installabili anche a PC sconnesso dalla rete: in caso di assenza di connessione internet o di connessione lenta ripristinare il Tablet PC a condizioni non aggiornate ma comunque funzionanti è quindi impossibile. Il programma, inoltre, non è esente da problemi: in caso di una connessione particolarmente lenta o di una interruzione di linea DeskUpdate tende ad andare in crash e non salva i pacchetti già scaricati, causando seri problemi all'utente desideroso di aggiornare o ripristinare il suo Tablet PC.


Conseguenza della mancanza del disco con i driver ed i programmi è anche l'assenza del programma di installazione di OmniPass, che non risulta nemmeno scaricabile dal sito Fujitsu: in caso di ripristino di sistema con formattazione del disco l'utente non avrà modo di reinstallare OmniPass sul suo Tablet PC.

In poche parole, se dal punto di vista hardware il Lifebook T901 è uno dei migliori Tabelt PC sul mercato, il tutto è rovinato da una pessima personalizzazione softwareche riesce a rendere difficoltoso e a tratti sgradevole l'uso di una macchina altrimenti magnifica. Se sotto l'aspetto fisico questi tablet ha raggiunto una posizione invidiabile, la casa giapponese ha, a mio parere, bisogno di concentrare la sua attenzione sull'aspetto software in quanto è inaccettabile trovare su un dispositivo professionale e decisamente non economico un tale insieme di applicazioni così vistosamente scadenti.

CONCLUSIONI: FATTORI NEGATIVI

- Personalizzazione software pessima
- Mancano i dischi dei drivers; non è possibile ripristinare il sistema in modo completo in caso di mancanza di connessione o di formattazione completa con l'eliminazione della partizione di ripristino
- Peso e spessore elevati
- L'aumento delle dimensioni dello schermo non è affiancato da una risoluzione superiore
- Mancanza di scheda video dedicata nei modelli europei
- Disco SSD dalle prestazioni modeste

CONCLUSIONI: FATTORI POSITIVI

- Potenza straordinaria
- Autonomia superiore
- Connettività veramente completa
- Schermo vasto e piacevole
- Assemblaggio perfetto, scocca costruita con materiali superiori alla media
- Penna dotata di maggiori funzionalità
- Multitocco a cinque dita
- Alloggiamento modulare
- Pronto per Windows 8

CONCLUSIONI

Il Fujitsu Lifebook T901 è, senza alcun dubbio, un Tablet PC superiore alla media anche se, a parere di chi scrive, non è il miglior Tablet PC in commercio a causa delle innumerevoli carenze dal punto di vista software. Come macchina fisica, il Fujitsu Lifebook T901 offre funzionalità non presenti su nessun altro Tablet PC e non si può negare che si tratti della scelta migliore per l'utente che cerca un dispositivo veramente completo ed eccessivamente potente; si tratta tuttavia di un Tablet PC che, oltre a porte e connettività estrema, offre anche una esperienza d'uso di livello mediocre che per essere usato in modo piacevole necessita di adattamento ed è il motivo per cui, pur risultando superiore per materiali, assemblaggio e scheda tecnica, non è diventato il mio Tablet PC personale.

7 commenti:

  1. Complimenti bella recensione, grazie a quanto letto ho capito che questo tabletPC non fa al caso mio ... :)

    RispondiElimina
  2. A volte leggo delle informazioni un po' sbagliate nelle recensioni. Intel WiDi è disponibile già con i processori Arrandale, come il 540M, più scheda wlan adeguata, presente sul 2740p.

    RispondiElimina
  3. @Il Custode
    Nella recensione parli di una buona usabilita' con alcuni giochi abbastanza pesanti, hai avuto modo di fare lo stesso tipo di prova con l'hp 2760p? e se si, quale impressione hai ricevuto, quale macchina si é comportata meglio?

    RispondiElimina
  4. Non ho ancora avuto modo di testare i giochi sui miei due HP ma visto che processore e WEI sono gli stessi, dubito che possano esserci differenze significative nelle prestazioni (differenze enormi ci sono sicuramente tra i modelli con grafica dedicata e quelli con grafica integrata)

    RispondiElimina
  5. grazie per la recensione dalla quale lettura mi sono ancor più convinto che il T901 è la macchina perfetta per me' :)
    ho un T901 da 4 mesi e sono pienamente soddisfatto anzi si è dimostrato ancor meglio di quanto pensassi/sperassi quando l'ho ordinato "al buio" a maggio 2011
    io volevo un "super computer" molto potente con shermo 13,3 (l'età avanza...) che avesse di tutto e di più
    e che diventasse anche tablet per la compilazione gestione degli ordini dai clienti
    tutto questo è diventato realtà ed il mio T901 va' alla GRANDE ^_^

    RispondiElimina
  6. @Ciccio: hai ragione, mi affidavo alle informazioni fornitemi da un responsabile Intel che mi aveva detto che WiDi era disponibile solo su Core di seconda generazione, mentre invece è supportato anche da processori di prima generazione - e quindi da tablet come il tm2 versione i5, od il B121.

    Bisogna però fare attenzione alla scheda WiFi: ad esempio il 2760p che mi ha inviato HP ha una scheda Intel 6205 ed è quindi compatibile, mentre il 2760p che ho acquistato negli USA monta una scheda Broadcom e quindi non dovrebbe funzionare a piene funzionalità.

    RispondiElimina
  7. sì, esatto. Le schede Intel dovrebbero essere solo sui modelli pu costosi.
    Comunque le risoluzioni più alte fino ai 1080p sono solo supportate dai sandy bridge.
    L'adattore della Beklin si trova su amazon.it sui 100€.

    RispondiElimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.