il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

venerdì 9 settembre 2011

Asus Eee Slate B121: il nuovo Tablet PC professionale è ufficiale, perlomeno in America

La sede statunitense di Asus ufficializza il nuovo Eee Slate B121, Tablet PC con Core i5 e Wacom pensato per professionisti.

L'annuncio americano, che ufficializza le specifiche ed i prezzi già trapelati in modo indiretto nelle passate settimane (vedi tutti gli articoli), manca ancora una volta di una data di lancio ufficiale.


Nessuna speranza, quindi, di processori di nuova generazione o altre modifiche: anche il prezzo sarà elevato in quanto i 1500 dollari molto probabilmente diventeranno 1500 euro durante il salto dell'Oceano Atlantico.

Da Asus USA.

9 commenti:

  1. Chiamasi furto... Asus é stata tanto brava con i tablet android...

    RispondiElimina
  2. 1000 euro in più rispetto i propri tablet Android... mmmh non ci siamo proprio... La gente ha fame di tablet, ma com ci insegna l'HP TouchPad non vuole spendere cifre enormi.. il B121 è dedicato al mercato professionale e lo capisco.. ma 1500 euro sono proprio tanti.

    RispondiElimina
  3. Confrontarlo con i Tablet Android non ha senso... costeranno poco ma non ci si fa quasi nulla. Questo è un Tablet PC, quindi un PC vero che ti permette di fare tutto quello che vuoi, realmente... visualizza, crea e modifica qualsiasi documento. E' come confrontare un Hummer con una Vespa.
    Poi costa troppo, questo è senza dubbio... ma non perchè i Tablet Android costano poco, ma perchè altri produttori hanno prodotti simili a prezzi più bassi.

    RispondiElimina
  4. Si, hai ragione sul fatto che non si può fare un confronto (anche perchè i tablet android, in genere, non hanno neanche il digitalizzatore attivo), ma è parecchio più alto anche del Samsung Slate Serie 7 presentato all'IFA 2011 che dovrebbe aggirarsi sui 1000 euro (senza tastiera)... Comunque non mi spiego come mai i produttori creano (volontariamente) un divario così grande tra i prezzi dei prodotti dedicati a un mercato consumer e quelli di prodotti dedicati ad un utenza business. Eppure secondo me potrebbero fare ottimi device con Windows 7 e digitalizzatore attivo con un prezzo a metà strada tra tablet Android e Tablet Professionali.

    RispondiElimina
  5. Comunque i vari siti tipo amazon.it lo vendono a 1.199

    RispondiElimina
  6. quello che ovlevo dire io tirando in ballo i tablet android non è stato capito.
    asus, nel mercato tablet android, ha tirato fuori il miglior tablet, al prezzo più basso rispetto a tutta la concorrenza, mentre essendo il prodotto migliore ci si aspetterebbe un prezzo più alto...
    perchè non usa anche qui la stessa filosofia??? questo era il punto.

    RispondiElimina
  7. Concordo con mrexclusive e ribadisco il concetto espresso nel mio post del 9 settembre. Faccio un esempio: L' Acer vende l'Iconia Tab W500 a 454euro su Amazon.it, mi domando: non potrebbe prendere il W500 e montarci su un digitalizzatore attivo? e commercializzare una versione W500pro a 550euro? Cioè 100 euro in più. Perchè i produttori non lo fanno?

    RispondiElimina
  8. Si va off-topics, ed è una cosa già discussa in modo esteso sul forum. In ogni caso lo ripeto... Perché lo fanno? Perché, e lo dico conoscendo personalmente molti dirigenti delle principali case produttrici, ai vari produttori non interessa minimamente produrre il prodotto migliore. Le persone che producono questi dispositivi, le persone che li vendono... non li usano, ma a volte nemmeno sanno che esistono. Li progettano a tavolino, spesso unendo "pacchetti" hardware come se fossero Lego e poi li lanciano sul mercato quasi senza test. Apple produce tablet con schermo touch? Noi prendiamo un po' di cose, le montiamo per fare una cosa touch. Non si informano se esistono tecnologie nuove o diverse (come la penna), non si informano se con 50 euro in più possono creare un dispositivo che batte qualsiasi dispositivo della concorrenza.
    Molti dirigenti non hanno nemmeno idea che i loro tablet hanno la penna. Hanno il loro portatile, usano quello, e non hanno nemmeno mai provato ad utilizzare uno degli altri cinquanta portatili e tablet che la loro casa immette sul mercato ogni anno.
    Qualche anno fa parlavo con un dirigente, la sua società ha prodotto alcuni dei migliori Tablet PC di sempre, ora non produce nulla di decente. Nel 2001-2002 aveva provato a venderli agli studenti... quasi nessuno li ha presi. Si son convinti che nessuno li voleva e negli ultimi dieci anni non hanno riprovato. Il fatto che quei dispositivi per studenti li tentavano di vendere a 2000 euro l'uno nonostante avessero processori entrylevel non gli è nemmeno passato di mente che possa aver influenzato sull'insuccesso. Si son convinti che nessuno li vuole. Ora è uscito l'iPad, fanno uscire queste cosine, ne vendono e pensano che siano migliori. Ma migliori dal punto di vista commerciale... della qualità reale se ne fregano, li vedono come una moda passeggera per cui non vale la pena sbattersi e che comunque non hanno intenzione di sperimentare. L'importante è rubare quote di mercato ad Apple, il resto è inutile. E sono tutte così... poi magari c'è qualche dirigente un po' migliore, ma comunque spesso legato da altri che se ne fregano e vogliono solo copiare. Guardate ad esempio gli Ultrabook...

    RispondiElimina
  9. Come non darti ragione.. Quasi quasi spero che l'Ipad 3 venga commercializzato con penna e digitizer attivo. Così si che vedremo il mercato dei tablet rifiorire di device validi.

    RispondiElimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.