il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

giovedì 18 agosto 2011

Fujitsu Lifebook T901 con Linux Ubuntu 11.04

Come ogni Personal Computer che si rispetti, anche il Tablet PC Fujitsu Lifebook T901 può essere utilizzato con una distribuzione Linux quale Ubuntu 11.04.

Installare Ubuntu, la più famosa distribuzione Linux, su un Tablet PC moderno come il Fujitsu Lifebook T901 è una cosa semplice ed abbastanza immediata. Il sistema riconosce senza alcun tipo di problema la quasi totalità dei componenti hardware, incluso il digitalizzatore Wacom Penabled: fin dal primo avvio, quindi, il Tablet PC risulta quindi perfettamente utilizzabile con la penna. Maggiori problemi possono esserci con il digitalizzatore capacitivo multitocco, che viene riconosciuto ma che necessita di un po' di lavoro per funzionare correttamente, e con alcune periferiche come la porta USB 3.0.

A parte il supporto alla penna e allo schermo tattile, tuttavia, Linux Ubuntu 11.04 si dimostra decisamente povero dal punto di vista dei Tablet PC. Per prima cosa la nuova interfaccia, almeno nella sua versione base, risulta essere in alcune situazioni ancora più minuta di quella di Windows 7, rendendo seriamente difficoltoso l'uso con le sole dita. Ma è soprattutto la mancanza di funzionalità che rende l'uso "a penna" di Ubuntu molto penoso.

Se sono velocemente installabili alcune ottime applicazioni come MyPaint e Xournal, che oltre ad essere gratuite permettono all'utente di disegnare ed annotare con una qualità abbastanza alta, quello che manca veramente è un equivalente del Tablet Input Panel di Windows 7 (o di Windows Vista, o di Windows XP Tablet PC Edition). La soluzione più famosa, CellWriter, è di qualità decisamente infima e riconosce (male) un solo carattere alla volta, obbligando, di fatto, all'uso della tastiera virtuale.



Programmi avanzati come OneNote 2007 od OneNote 2010 non sono utilizzabili attraverso Wine, un programma di molto utile che permette di utilizzare su Linux molti (ma non tutti) programmi pensati per Windows, ed in generale si sente la mancanza di una piattaforma dedicata e di applicativi professionali.

Nei prossimi giorni proverò ad utilizzare Linux il più possibile: se avete suggerimenti o richieste, inserite tutto nei commenti.

10 commenti:

  1. Finalmente un articolo su linux! È vero, il problema principale è che manca un riconoscimento calligrafico che riconosca intere parole. Ci sarebbe myscript stylus (a pagamento, ma se puoi provarlo c'è una trial free per 30gg), che però è solo a 32bit. Sul touchscreen, da me va out of the box, l'unica cosa che non sembra andare è il multitouch, ma penso che sia solo un problema di Ubuntu (su firefox ad esempio sembra che il pinch to zoom funzioni, anche se non riesco quasi a controllarlo), spero che le cose migliorino con la 11.10. In effetti Ubuntu ha iniziato da pochi mesi ad avvicinarsi seriamente ai tablet. Per altre periferiche invece, strano ma vero mi sembra che sotto linux vadano meglio: ad esempio il trackpad e le relative gesture sotto windows e con i driver synaptics fanno schifo (è strano, lo so), invece sotto linux è tutto molto più fluido e preciso.

    In materia di applicativi professionali, imho è esagerato dire che ci siano grandi mancanze (io sono un universitario e ormai ho abbandonato windows sui miei pc). Più che altro dipende dal settore. Molti software professionali sono disponibili per linux e in generale le alternative open source valide non mancano, il vero problema ce l'ha chi è obbligato (per troppa rigidità aziendale) ad usare certi applicativi. Se si ha un minimo di libertà di scelta non manca niente.

    Io purtroppo sono fermo alla 10.10 sul mio touchsmart, che funziona bene, sulla 11.04 i driver proprietari della scheda wifi non vanno.

    Spero di leggere altri articoli anche su linux, il tuo è veramente un blog molto curato e interessante (si vede che c'è molto lavoro di prima mano), un po' di completezza sul fronte di sistemi operativi certamente non guasterà.

    RispondiElimina
  2. Parlo di applicativi professionali dedicati alla penna e ai tablet, ovviamente. Per Windows c'è molto, a partire dal pacchetto Office. Per Linux... quasi nulla.

    Su un tablet Linux ci sta bene in dualboot se si ha bisogno di usare programmi particolari ma senza Windows un tablet è, a mio parere, pesantemente castrato.

    Nel prossimo mese ho intenzione di pubblicare molto su Linux e sui suoi programmi. Se hai suggerimenti su programmi particolari sono aperto. Sto anche testando Ink2Text che, sfruttando componenti Windows, si preannuncia interessante: http://ubuntuforums.org/showthread.php?t=1733298

    RispondiElimina
  3. Sembra molto interessante il progetto ink2text, non lo conoscevo, appena posso lo provo. Sarei curioso di provare anche myscript stylus (commerciale), non ho idea di come funzioni. Per CellWriter vedo che hai avuto qualche problema: da me invece funziona abbastanza bene, più che altro necessita di un training notevole (almeno 5 input per ogni carattere) e funziona meglio con una scrittura i cui caratteri siano ben distinti e poco ambigui. Certo, è molto meno pratico del pannello di Windows, ma meglio di niente per ora.

    Sono d'accordo sul fatto che le funzionalità di Windows sul fronte tablet siano più avanzate rispetto a quelle delle distro linux, anche se devo ammettere che con il tablet windows fino ad ora ho avuto una esperienza abbastanza negativa (ho fatto un intero anno accademico con onenote 2011 sul mio hp touchsmart tm2). Probabilmente sono condizionato dal fatto di essere un utente linux...

    Questa estate finalmente mi sono deciso a installare ubuntu 10.10 e a crearmi una configurazione adatta al tablet. Ora dovrei avere più o meno tutto il necessario per usare ubuntu all'università. Certo Onenote è un programma piuttosto avanzato, però imho si può ragionevolmente sostituire (almeno dal mio punto di vista) con xournal, al quale manca principalmente un motore di riconoscimento grafia (anche se io non lo uso, tengo solo gli appunti handwritten).

    Sono convinto che con una buona configurazione linux possa sostituire windows anche su un tablet PC (è il mio obiettivo di quest'anno), bisogna riuscire a mettere insieme i software giusti (purtroppo non conosco distro specifiche per i tablet, ma una ubuntu si può adattare bene).

    Oltre al riconoscimento grafia in stile windows, a me in questo momento mancano principalmente le gesture del touchscreen e il riconoscimento multitouch a livello applicazioni, anche se penso che riuscirò a sistemare questi ultimi a breve. Sono fiducioso soprattutto sullo sviluppo di Ubuntu (che imho è la più adatta ai tablet, anche se in realtà non è la mia distro preferita, sul pc di casa uso Archlinux), credo che nelle prossime release si farà molta più attenzione ai tablet (tablet computer, ma sicuramente ci guadagneremo anche noi che usiamo i tablet PC).

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. ah scordavo, relativamente ai test, hanno appena ripreso lo sviluppo di xournal, potresti proporti come tester, http://j.mp/p9hR9m

    RispondiElimina
  6. Finalmente articoli su linux. Io sto pensando di acquistare un vecchio lenovo x61 tablet (che per le mie esigenze è più che sufficiente)...ed installare ubuntu 11.04.
    Da quello che dite perà non mi sembra valga la pena....

    RispondiElimina
  7. una domanda...su entrambi i tablet che ho avuto(un fujitsu st5112 e un hp tm2) ho dovuto faticare parecchio per poter ruotare lo schermo mantenendo la penna nella giusta posizione(per usare 2 schermi ance peggio). Voi come avete risolto?

    RispondiElimina
  8. @Il Martins
    Per ruotare lo schermo in sincronia con i digitalizzatori, se è wacom puoi installare il pacchetto wacomrotator, oppure (come faccio io) puoi scriverti uno script bash ad hoc che setti l'orientamento del digitalizzatore e dello schermo. Qui trovi un esempio per il tm2: http://wiki.ubuntu.com/HP%20TouchSmart%20tm2

    RispondiElimina
  9. Ho appena acquistato un lifebook t4410 dalla germania e mi sono fatto installare ubuntu 11.10. Appena mi arriva vedrò di postare qualche impressione.

    RispondiElimina
  10. Sto utilizzando da circa un mese un lifebook t4410 con ubuntu 11.10 preinstallato. Direi che per quanto concerne l'utilizzo della penna è perfetto. Per il riconoscimento calligrafico ho comprato myscript stylus che funziona piuttosto bene...

    RispondiElimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.