il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

lunedì 13 giugno 2011

Fujitsu Q550, un Tablet PC per chi ha già un PC?

Le prime esperienze d'uso dei possessori di Fujitsu Stylistic Q550 mostrano pregi e difetti del nuovo Tablet PC e delle nuove tecnologie. N-Trig sembra aver risolto i problemi, ma i nuovi Intel Atom sono ancora troppo lenti.

Secondo quanto riportato dai primi utenti, il nuovo Stylistic Q550 è un Tablet PC eccezionale sotto molti punti di vista. Lo schermo è dotato di una visibilità estrema, con un amplissimo angolo di visione ed alta luminosità, mentre il digitalizzatore N-Trig, relativamente alle funzionalità di penna, non fa rimpiangere in alcun modo i digitalizzatori Wacom.
Tutto questo, unito ad uno spessore veramente minimo, ad un peso di molto inferiore al chilo e ad una autonomia notevole, lo rendono un ottimo Tablet PC per prendere appunti: un Tablet PC ideale per le riunioni, in quanto privo di ventole e dischi rotanti e quindi totalmente silenzioso.

Se si va oltre, però, i problemi segnalati sono molti, in particolar modo per via del processore Intel Atom con architettura Oak Trail che non sembra in grado di offrire prestazioni sufficienti.
Se per l'inchiostro digitale non c'è bisogno di prestazioni, il processore risulta essere troppo lento per supportare in pieno le funzionalità multitocco: alcuni utenti segnalano che i vari gesti sono eseguiti con ritardi che arrivano ad alcuni secondi.
La riproduzione di video in alta definizione risulta essere molto problematica ed in generale le prestazioni sono paragonabili a quelle di un HP tc1100 del 2005, dotato di un processore Pentium M da 1 GHz.
Il processore Atom Z670 ha un punteggio WEI (Windows Experience Index) di solo 2.0 e riwulta essere il punteggio minore del WEI in quanto tutti gli altri componenti hanno punteggio minimo 4.

A questo si aggiunge, come in ogni PC fabbricato da Fujitsu, un gran numero di programmi inutili che rallentano ulteriormente il dispositivo: non sono poche le persone che consigliano di formattare il Q550 e di installare una versione pulita di Windows 7 Professional ancor prima di effettuare il primo avvio.



Insomma, il nuovo Stylistic Q550 si dimostra un Tablet PC di supporto e non un dispositivo capace di essere l'unico PC dell'utente come invece potevano essere gli Stylistic serie ST.
Fa piacere leggere delle ottime funzionalità del digitalizzatore (nessuno segnala falsi tocchi) ma il processore Oak Trail non sembra capace di rispettare le promesse e quindi di offrire ai nuovi dispositivi le prestazioni di cui hanno bisogno.
Quello che però sono in grado di offrire, e per molti questo fa la differenza, sono otto ore reali di autonomia. Per chi invece cerca la potenza, bisognerà attendere i modelli con Core i5 come l'Asus Eee Slate B121.

10 commenti:

  1. non vedo l'ora di sentir i commenti una volta resettato il Q550. SPeriamo che riesca a migliorare un po' le prestazioni!!!
    C'è un'alternativa, più potente e allo stesso tempo completa come il Q550, che non sia il motion J3500?

    RispondiElimina
  2. Ottima cosa il Q550, non lo prendero' perche' ho bisogno di un convertibile... pero' credo che anche chi usa solo un portatile sia irrimediabilmente castrato, il buon vecchio formato del full tower ha ancora tanto da dare a chi il computer lo sfrutta fino in fondo!

    RispondiElimina
  3. Ecco la mia formazione ideale:
    1) desktopo con schermo da 22 pollici per l'ufficio (su cui si fa il 70% del levoro)
    2) tablet PC da 12" con digitalizzatore wacom (per fare lezione e per il lavoro a casa)
    3) Q550 per prendere appunti alle riunioni e per la mobilità (viaggi e missioni).
    Lo so che non è una configurazione da studenti, ma per un professionista può andare.
    Fabio

    RispondiElimina
  4. PS con la nuvoletta di Dropbox a dirigere il traffico
    Fabio

    RispondiElimina
  5. @Fabio: una signora configurazione, ma davanti a queste cose mi viene da piangere.

    Tu hai tre macchine, per un costo complessivo di circa 4000 euro (1000 euro per il Q550, 1600 euro per il tablet da 12 pollici, 1400 euro per un fisso potente).

    E' la situazione che hanno in molti. Però son tre macchine diverse.
    Un bel Tablet PC ibrido, con una bella stazione di ancoraggio, dotato di processori potenti... e si potrebbe avere le stesse cose a meno, e funzionanti anche in caso di problemi di connessione.

    L'idea del Tablet PC come PC unico è proprio morta...

    RispondiElimina
  6. A me non convince la penna. Secondo me quella dei Lifebook è fantastica. Volendo è possibile utilizzarla con il Q550?

    RispondiElimina
  7. @Custode:
    Un solo tablet pc ibrido, con una bella stazione di ancoraggio e processori potenti, e dovresti comunque scendere a compromessi nella maggior parte dei casi, accontentandoti di quello che hai in ogni situazione. Il che è proprio il contrario della filosofia del tablet pc.
    Da informatico dico che l'idea del tablet PC come PC unico è un' idea sbagliata.
    Io rimango con la tripletta Fisso da 24'', convertibile da 12 e smartphone android da schermo grande. Tutte le mie esigenze sono accontentate quasi al massimo per ogni situazione. E il fisso me lo sono assemblato da me, spendendo metà di quei 1400 euro.

    RispondiElimina
  8. dunque, il motion cl900 ha presumibilmente le stesse prestazioni?

    RispondiElimina
  9. Io credo che una buona dotazione possa essere quella di limitarsi ad un buon notebook tradizionale E un buon tablet puro per la parte appunti e altre "piccole attività ordinarie" (office, internet browsing,...).
    Un esempio dalla mia (potenziale, se procedo con l'acquisto del Q550) quotidianità: proietto ppt e mostro ambienti demo virtualizzati, mentre prendo appunti sul tablet (che userei anche per condividere "al volo" schemi progettuali sbozzati a mano libera).
    Notebook e Tablet in sync via MS SyncToy o altro (ev. dropbox, mozy, skydrive,...).
    Il tablet potrebbe essere poi addirittura sufficiente per eseguire solo ppt e altre attività office, mentre gli ambienti demo (in esecuzione su macchine molto ben carrozzate) li raggiungo via web; ovviamente il tablet può essere sufficiente anche per chi si può risparmiare tutte 'ste menate di "spettacoli" da fare.

    Il fisso (a questo punto ovviamente potentissimo) lo vedo un di più per chi ha esigenze veramente particolari.

    Per utenti meno "tecnici" un buon convertibile credo possa essere più che sufficiente...

    RispondiElimina
  10. @per Custode;
    Un bel T901 con scheda grafica dedicata ed un signore i7... e ci passa la paura!
    Anche se ad avere un unico terminale si riduce il vantaggio di avere un sistema a più stazioni. I soliti discorsi dei pregi e difetti "dell'economia di scala" ;)

    RispondiElimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.