il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

mercoledì 15 giugno 2011

Fujitsu Italia troppo arrogante, i nostri Stylistic Q550 arriveranno solo tra molte settimane

I Fujitsu Stylistic Q550 italiani subiscono forti ritardi nelle consegne per colpa della configurazione troppo elevata ed arriveranno solo a fine luglio. Configurazioni ridotte possibili, ma si parla comunque di almeno altre tre settimane di attesa.

Fujitsu Italia annuncia ai rivenditori ritardi nelle consegne per quanto riguarda il nuovo Tablet PC Stylistic Q550. Il ritardo è legato a ritardi di produzione, a loro volta legati al terremoto giapponese di tre mesi fa ma, soprattutto, dall'iniziale desiderio di proporre solo modelli top di gamma e da una enorme confusione negli uffici di Fujitsu Italia.
Al ritardo si aggiunge anche la notizia che le confezioni italiane, come quelle statunitensi, non avranno al loro interno la piccola stazione di ancoraggio che dovrà quindi essere acquistata a parte dagli utenti interessati.

La storia è semplice. A causa del tremendo terremoto e tsunami che ha colpito le isole nipponiche Fujitsu, che a differenza di altri produttori non assembla i suoi dispositivi in Cina o a Taiwan preferendo utilizzare fabbriche di sua proprietà in Giappone e Germania, ha avuto difficoltà a reperire alcuni componenti del nuovo Tablet PC, in particolare il modulo di connessione 3G/UMTS che utilizza la tecnologia Qualcomm GOBI 3000.


Sapendo questo, Fujitsu America ha scelto di iniziare a vendere il nuovo Tablet PC alle persone non interessate alla connettività estrema, avvisando fin da maggio che i modelli dotati di GOBI 3000 sarebbero arrivati solo ad agosto (Fujitsu Stylistic Q550: i primi modelli senza GOBI 3000). Da settimana scorsa i clienti americani hanno quindi potuto acquistare e lavorare con i propri Stylistic serie Q privi di connettività UMTS, facendo anche arrivare a noi le prime recensioni ed impressioni sul Q550 e sui nuovi processori Intel Atom con architettura Oak Trail (Fujitsu Stylistic Q550, un Tablet PC per chi ha già un PC?; Fujitsu Stylistic Q550, prima recensione).

La strada percorsa da Fujitsu Italia è stata invece differente. Per motivi ignoti (speranza di poter avere i moduli GOBI nonostante tutto o ignoranza delle problematiche di produzione?) la sede italiana ha scelto di proporre ai rivenditori, e quindi agli utenti italiani, modelli "top di gamma" dotati di disco da 64 GB e connettività UMTS integrata, segnalando i modelli come in arrivo ad inizio giugno, ovvero insieme ai modelli privi di UMTS che sono venduti adesso in USA.
I moduli GOBI non sono però ancora disponibili e quindi tutto il primo ordine effettuato da Fujitsu Italia alle fabbriche, e quindi di fatto ogni singolo dispositivo destinato al mercato italico, è fermo per mancanza di questo componente, che come avevano già detto gli americani non sarà disponibile prima di metà luglio (e quindi di agosto per gli utenti).

Arroganza (e pensare di essere privilegiati rispetto al mercato americano) od ignoranza (dei problemi di produzione)? Non è dato saperlo. Quello che si sa è che, solo adesso, Fujitsu Italia ha contattato i suoi partner avvisandoli del ritardo nella consegna e proponendo alle persone interessate esemplari di Stylistic Q550 dotati della sola connettività Wi-Fi, ovvero con la configurazione attualmente in vendita negli USA.
Ordinando adesso i modelli senza UMTS, però, la consegna non potrà avvenire prima della fine di giugno, ovvero un mese dopo la messa in vendita da parte di Fujitsu USA che meno arrogante o più informata della controparte italiana, ha ordinato i Q550 senza UMTS destinati al mercato a stelle e strisce già da tempo.

Di certo nessuno può incolpare Fujitsu delle problematiche legate ad un terremoto così devastante come quello avvenuto in Giappone ma in ogni caso la strategia di marketing di Apple, che presenta i prodotti solo quando ne ha centinaia di migliaia già sugli scaffali, sembra essere lontana anni luce.



2 commenti:

  1. io la penso proprio come te custode! da quando vanno di moda i tablet tutte le case costruttrici stanno inventandosi di tutto pur di accaparrarsi una misera fetta di questo ricco mercato... e tirano fuori le peggio stranezze... tutto intorno si crea solo che un immensa confusione e le case stesse non ci capiscono nulla.
    il cliente? il cliente vede la apple che fa dei prodotti belli, ben costruiti, e come dici te li presentano e il giorno stesso lo puoi comprare!!! gli altri presentano una cosa... poi la rimandano, poi la midificano, poi la ririmandano, poi esce qui ma non lì.... parte di questa situazione è dovuta alla tragedia che c'è stata in giappone, e che tuttora si sente e si sentirà per molto tempo...ma di sicuro le case costruttrici non stanno facendo un buon lavoro... e io sono sempre più fiero di non aver aspettato ed essermi comprato un tm2!!! un super pc!!!
    veloce il giusto
    buona autonomia
    buona costruzione
    buono il prezzo
    buono tutto...
    uno schermo opaco lo avrebbe reso meglio di un tablet pc che costa il doppio!

    RispondiElimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.