il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

mercoledì 15 giugno 2011

Autonomia e Tablet PC: quale strategia per arrivare alla fine della giornata?

Negli attuali Tablet PC, con poche eccezioni, l'utente è costretto a scegliere tra prestazioni ed autonomia. Il che significa scegliere tra libertà ed essere legati al muro od una seconda batteria. Voi cosa scegliete?

Gli attuali Tablet PC, in particolar modo quelli professionali, sono dei piccoli mostri di potenza, grazie ai processori Intel Core i3/i5/i7 di prima e seconda generazione.
La potenza, però, si paga. Prima di tutto con il portafoglio, dato che in media i processori Core i5 costano anche sei volte i processori Atom, ma anche, dal punto di vista pratico, con la ridotta autonomia. Se i dispositivi Atom raggiungono senza problemi le sei-otto ore di autonomia reale, è infatti decisamente difficile trovare un Tablet PC potente con una autonomia reale superiore alle quattro ore: per un professionista od uno studente che deve seguire lezioni tutto il giorno, decisamente troppo poco.

Alcuni modelli, come l'HP Touchsmart tm2 (qui la recensione del tm2-2000el e del tm2-2101sl), riescono a raggiungere autonomie di sei ore senza troppi problemi; altri modelli, come il Panasonic Toughbook CF-C1 (qui la recensione) possono, grazie a due batterie ultracapienti, raggiungere le dieci ore reali di lavoro: si parla, ovviamente, di lavoro Office o lettura testi con connettività senza fili disattivata e schermo a luminosità media/bassa. Anche i vari Fujitsu Lifebook serie T (ad esclusione del T580) possono raggiungere autonomie notevoli grazie alla possibilità di sostituire il lettore DVD/BR con una seconda batteria (leggi la recensione del T900 e del T730).

In tutti i casi si tratta, però, di Tablet PC caratterizzati da uno spessore e (Toughbook CF-C1 a parte) peso generoso, necessario per ospitare le batterie ad alta capacità che permettono il raggiungimento di queste autonomie.
Molti modelli non dotati di autonomie eccelse si adeguano come possono: gli HP serie 2700 ed Dell Latitude XT/XT2 sono dotati di batterie ultrasottili da porre sotto il Tablet PC stesso in aggiunta alla batteria principale (fatto che, però, aumenta peso e spessore); altri modelli (Lenovo, Olivetti, HP Pavilion) dispongono di batterie che, a seconda della capacità, sporgono o meno dalla scocca.

In generale, insomma, ogni Tablet PC ha la sua batteria e la sua soluzione per aumentare la vita lontano dai muri. Ed anche i possessori di Tablet PC hanno ognuno la propria idea di cosa sia la comodità e cosa sia meglio fare per garantire l'autonomia.


Voi come vi comportate per aumentare l'autonomia e per raggiungere la fine della giornata?

Per quanto mi riguarda, posso dividere la mia esperienza di tablettista in due parti: all'inizio utilizzavo solo la batteria inclusa nella confezione che, nuova, mi garantiva quattro ore di autonomia. Per raggiungere la fine della giornata mi dovevo però organizzare e ricaricare il Tablet PC ogni volta che fosse stato possibile; in molte occasioni mi è però capitato di finire in situazioni poco piacevoli, ad esempio con il tablet collegato alla scrivania del professore.
Con la diminuzione della carica effettiva della batteria, e l'acquisto di una seconda batteria, la mia vita è però cambiata: con due batterie potevo (e posso) godermi il Tablet PC senza complessi e senza preoccuparmi troppo in quanto se finisce una batteria posso, in trenta secondi, sostituirla con la seconda batteria carica.
Poi la sera, a casa, metto in carica il Tablet PC e prima di andare a letto sostituisco la batteria ormai carica con la seconda batteria in modo da avere le due batterie cariche allo spuntare del sole (potrei anche acquistare un alimentatore esterno per batterie ma non trovo che la situazione attuale sia tanto scomoda da valere cinquanta euro).



Per quanto mi riguarda, la soluzione della doppia batteria mi ha cambiato la vita e ci sono ben poche possibilità che io vada ad acquistare o consigliare un qualche dispositivo privo di batteria sostituibile. Va anche detto, però, che io sono una persona che ha sempre lo zaino od un borsello in cui inserire, tra le altre cose, la seconda batteria: altre persone potrebbero trovare scomoda questa situazione che io, personalmente, adoro e che trovo un compromesso accettabile per lavorare con dispositivi eccezionali come il 2760p.

E voi, invece?

6 commenti:

  1. Ho da poco acquistato un Fujitsu Lifebook T901 e spero di poter comprare a breve una seconda batteria (che nel mio caso sostituirà il DVD estraibile). Attualmente faccio attenzione a ricaricare l'unica batteria disponibile a metà giornata, anche se devo dire che utilizzando il tablet con il wifi, la scheda GOBI disabilitata (3G, GPS) e abilitando le connessioni solo quando effettivamente serveno, spesso ho raggiunto le sei ore di autonomia. Un piccolo consiglio in più: non aumentate troppo la luminosità del dispay (40% in interno e 60% in esterno sono valori più che sufficienti) e configurate l'ibernazione del tablet alla chiusura del case (chiudendo lo schermo nei periodi di non utilizzo se abbastanza lunghi da giustificare una piccola perdita di tempo alla riapertura, che nel caso del mio tablet è veramente breve).

    RispondiElimina
  2. Mh, speravo ci fosse qualche soluzione di ottimizzazione SO/Software in questo articolo :P
    Anche io doppia batteria col 2740p, 2x4 ore e la giornata la tiri comodo comodo, ma anche io ovviamente sono in università con la borsa.

    RispondiElimina
  3. Nel mio "vetusto" Tx2510el,utilizzo tre batterie. Purtroppo il processore AMD che c'è di serie non aiuta alla durata della batteria,ma mi fornisce una buona potenza di calcolo. Con gli ultimi driver AMD,nel catalyst control center posso anche regolare i parametri della CPU,quando lo uso a batteria ho bloccato la frequenza della cpu a 500mhz,sufficente per gestire la suite di office e per navigare.Configurato cosi,la batteria a 4 celle viaggia intorno all'ora e un quarto,mentre la 8 celle sulle due ore e mezzo;tenendo conto che di queste ne ho due,l'autonomia globale sta intorno alle 6 ore,rimanendo con una temperatura tiepida.

    RispondiElimina
  4. Doppia batteria anche io sul mio TM2-2000el, comunque già con una non avevo problemi perché negli ultimi corsi che ho seguito spengono le luci sulle prime bancate dell'aula e abbassando (non del tutto) la luminosità del display riuscivo ad arrivare anche a 6 ore di lezione con one note 2007 (wifi disattivato ecc), ora con 2 batterie e qualche accorgimento (tipo quelli consigliati da un altro possessore di TM2-2000 che avevo letto sul forum se on sbaglio) e togliendo la sensibilità alla pressione (credo che un pò influisca sulle elaborazioni che vengono fatte dal core-i3 piccolino che c'è su questo tablet) che per appunti presi a lezione credo non sia molto indispensabile (per me non lo è per niente). Comunque ragazzi ho visto che giocando un pò su queste impostazioni si può rubare qualcosina per la durata della batteria. Magari non è la soluzione ideale, ma se vi capita come è successo a me di dimenticare l'alimentatore in auto e accorgervene solo quando siete distanti, conoscere dove si può toccare nel proprio TPC per guadagnare anche solo 30-40 minuti a lezione (che per me vuol dire quasi un'ora di lezione) è già una buona cosa.
    Ciao

    RispondiElimina
  5. Secondo me i valori del tipo "due ore", "tre ore", "dieci ore" non sono molto precisi...cosi' come nelle schede tecniche dei laptop in generale e' riportata la durata, circa, della batteria, che di per se dice poco o niente.
    Avete mai provato a calcolare effettivamente il consumo in wattora (Wh) in uso a batteria e vedere se effettivamente le migliorie apportate influiscono o no sull'autonomia, senza basarsi a quello pseudo calcolatore di "tempo rimanente" che mostra Windows passando il mouse sopra l'icona della batteria?

    RispondiElimina
  6. Ho comprato una seconda batteria da 7Ampere.
    Perfetto!!!
    Sei-otto ore di utilizzo pieno...se ho lezione solo la mattina spesso la batteria mi dura anche 2 giorni

    RispondiElimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.