il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

venerdì 13 maggio 2011

Lifebook TH40/D: anche Fujitsu cade nella massa dei produttori di Touch Tablet PC

Fujitsu presenta in Giappone il primo Touch Tablet PC della serie Lifebook, contraddistinto da specifiche mediocri e niente penna: una caduta di stile pesante per la compagnia giapponese specializzata da sempre nel Pen Computing.

Il nuovo dispositivo, il cui nome completo è Lifebook TH40/D, è un tablet compatto e sottile, dotato di tastiera a scorrimento, basato sul nuovissimo processore Intel Atom Z670 (architettura Oak Trail) e sul chipset Intel SM35 Express.

Accompagnano il processore, che integra al suo interno la grafica Intel GMA 600, un solo GB di memoria RAM non aumentabile ed un disco rigido da 120 GB con velocità di rotazione di soli 4200 gpm.

Una potenza, insomma, decisamente limitata che potrebbe non fornire all'utente una completa esperienza d'uso di Windows 7 Home Premium; un Lifebook pensato per essere dispositivo secondario ed ultramobile e non per essere il centro della casa e dell'ufficio dell'utente.


La vocazione mobile è sottolineata anche dalla connettività decisamente buona (802.11b/g/n; Bluetooth 3.0 + HS; lettore S; due porte USB 2.0 ed uscita HDMI, manca la connettività UMTS/HSDPA) mentre molto interessante è la vocazione multimediale che vede una coppia di altoparlanti stereo affiancare una videocamera integrata capace di ben 3 Megapixel.



Complice lo schermo retroilluminato a LED da 10,1 pollici in formato 16:9 le dimensioni sono relativamente ridotte (274 × 188 × 17,4 millimetri; peso 1100 grammi). Proprio lo schermo, tuttavia, potrebbe essere uno dei grandi punti deboli di questo dispositivo: se il formato 16:9 su una diagonale così ristretta riduce lo spazio di lavoro in maniera enorme la risoluzione di soli 1024x600 pixel blocca di fatto l'utilizzo del dispositivo in verticale in quanto seicento punti sono troppo pochi anche solo per navigare in rete.
Oltre a questo va segnalata la mancanza di un alloggiamento per la penna, che comunque manca in quasi tutti i Tablet PC con tecnologia N-Trig; la penna risulta però mancante anche in ogni fotografia disponibile e non risulta citata nella descrizione ufficiale del dispositivo ed è quindi quasi certa la sua mancanza.


La batteria, non sostituibile, è da 23 Wh e, a detta di Fujitsu, dovrebbe garantire sei ore di autonomia mentre la tastiera QWERTY a scorrimento integra un trackpad per un puntamento preciso all'interno di Windows 7.

Rispetto ai Lifebook passati e presenti il nuovo TH40/D è, senza alcun dubbio, una notevole caduta in termini di usabilità e di esperienza utente. Dispositivo non professionale, non pensato per essere l'unico PC dell'utente e non dotato di caratteristiche tecniche tali da garantire una piena usabilità, il Fujitsu Lifebook TH40/D rappresenta il primo Tablet PC senza penna di una delle aziende che da sempre hanno scommesso sul Pen Computing ma che ora, evidentemente, cerca di conquistare il pubblico stregato dall'iPad anziché educarlo a possibilità migliori.


Se lo Stylistic Q550 rappresenta un notevole abbassamento in termini di usabilità rispetto ai vecchi Stylistic, abbassamento dovuto però ad un calo di prezzo superiore ai mille euro, il nuovo TH40/D sembra, con il suo prezzo superiore al Q550 (dovrebbe essere venduto a più di 900 dollari) e la mancanza di caratteristiche base come la penna, lo schermo ad alta risoluzione o anche solo 2 GB di memoria RAM, un prodotto non-Fujitsu. Un dispositivo del genere sarebbe stato lecito aspettarselo da Acer: vedere una simile prodotto con marchio Fujitsu Lifebook lascia decisamente sconcertati e rattristati.

Immagini e specifiche da Akihabaranews.com e Fujitsu Giappone.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.