il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

mercoledì 20 aprile 2011

DuoSense by N-Trig: recensione di un digitalizzatore dalle ottime potenzialità ma devastato da gravi problematiche

Il nuovo digitalizzatore DuoSense di N-Trig, montato su molti Tablet PC che usciranno a breve, è decisamente ottimo e pieno di interessanti funzionalità ma anche pieno di problematiche che ne compromettono la validità.

Confrontato al digitalizzatore Wacom il nuovo digitalizzatore N-Trig, montato per la prima volta sull'HP Slate 500 ma presente anche su altri modelli famosi quali il Fujitsu Lifebook T580, il Fujitsu Lifebook Q550 od il Motion CL900 offre funzionalità decisamente superiori. La penna risulta essere più precisa e calibrabile con meno difficoltà, essendo anche la posizione del cursore rispetto alla punta della penna poco influenzata dal punto di vista dell'utente; le funzionalità multitocco, grazie al pacchetto di "gesti" denominato N-Act, escono dall'inutilità di fatto a cui ci ha abituato Wacom e Microsoft acquisendo alcune funzionalità interessanti che possono semplificare e rendere più piacevole l'esperienza d'uso quotidiana.

Per quanto ho potuto verificare nell'ultimo mese utilizzando il Fujitsu Lifebook T580 il nuovo digitalizzatore avrebbe tutte le carte in regola per essere strepitoso, se solo non fosse pieno di problematiche che, presentandosi in modo occasionale ma comunque decisamente frequente, rendono l'esperienza d'uso del dispositivo decisamente noiosa o, in alcune occasioni, compromettono completamente l'usabilità del dispositivo.

Le problematiche sono legate principalmente al digitalizzatore capacitivo che, in alcune occasioni apparentemente casuali, riconosce la presenza di falsi tocchi aprendo o chiudendo menù e finestre o spostando il cursore fuori dall'area di lavoro. Le problematiche, apparentemente non influenzate dallo sporco sullo schermo o da condizioni ambientali, sono così gravi e frequenti che spesso per poter lavorare si è obbligati a disattivare il tocco, mantenendo attive solo le funzionalità di penna.

Le funzionalità di penna, ottime in quasi ogni occasione, sono invece contraddistinte, in alcuni particolari programmi come ArtRage, dalla creazione di artefatti che impediscono il corretto uso del digitalizzatore e compromettono in modo impietoso l'utilizzo artistico del dispositivo che monta questa tecnologia, che comunque resta più che valida per il semplice uso di puntamento e per prendere appunti in OneNote 2010 od altri programmi simili.

Nel filmato qui sotto, disponibile anche in alta risoluzione, potete osservare con i vostri occhi le problematiche descritte presenti su un Fujitsu Lifebook T580 con i driver aggiornati al 19 aprile 2011.



Per quanto ho potuto sperimentare nell'ultimo mese, la tecnologia, pur avendo ottime potenzialità, compromette l'utilizzo del dispositivo in modo assolutamente inaccettabile. Come conseguenza della mia esperienza d'uso non posso che sconsigliare l'acquisto di dispositivi che utilizzano la tecnologia N-Trig, almeno per il momento: pur essendo una tecnologia che, nonostante le varie problematicità, resta più che valida a livello di inchiostro digitale le funzionalità compromesse da problemi sono troppo numerose.

Nel caso in cui, con aggiornamenti o modifiche, il digitalizzatore riesca invece ad offrire in modo perfettamente funzionante le funzionalità che un acquirente si aspetta da un Tablet PC, che continua a costare in media 500 euro in più rispetto a PC portatili con le medesime caratteristiche tecniche e che quindi sull'aspetto del digitalizzatore dovrebbe funzionare come un orologio svizzero d'altri tempi, allora Wacom dovrà iniziare a preoccuparsi in modo serio. Per il momento, purtroppo, può permettersi di dormire sugli allori.



6 commenti:

  1. Ciao. Ho avuto anche io i problemi di phantom click da te descritti qualche mese fa col mio dell xt. Non ricordo come li ho risolti (ora non li ho più), ma ricordo che erano dovuti ad interferenze elettromagnetiche. In particolare dovuti alle lampade a fluorescenza.

    Prova un po' a vedere se questo problema si presenta ad esempio spegnendo la luce.

    Ciao.

    RispondiElimina
  2. Il problema mostrato nel video l'ho sperimentato anche in giardino, quindi direi che, almeno in questo caso, le lampade sono da escludere purtroppo

    RispondiElimina
  3. Ciao Giacomo
    complimenti e grazie per l'ottimo video, decisamente esaustivo.
    Qualche considerazione:
    - Se fosse possibile scaricherei la versione trial di autodesk sketchbook pro per osservarne il comportamento. Ho come l'impressione che manchi una corretta implementazione tra il nuovo digitizer e Artrage, probabilmente una versione futura (del software o dei driver del digitalizzatore) potrebbero fixare il problema che infatti sotto programmi microsoft (word, onenote, ecc...) non si verifica.
    - Quello che dici conferma la mia impressione di una tecnologia in possesso di ntrig potenzialmente superiore alla Wacom ma cronicamente affetta da problemi di ogni tipo. I click fantasma sul digitizer capacitivo sembrano grotteschi e rendono di fatto il prodotto inutilizzabile. L'utilizzabilità è legata secondo me soprattutto alla stabilità di un'interfaccia, se va e non va non è una buona interfaccia e tenderò a non usarla (e userò tastiera fisica e touchpad che invece vanno sempre).
    - A Cherubino direi che ho posseduto un XT anche io e l'ho apprezzato per diversi aspetti ma il pannello ntrig, per l'uso che ne facevo, era una vera agonia. Il succedersi dei driver non ha mai stabilizzato del tutto il sistema e i problemi erano disparati. (alla fine hanno tolto i livelli di pressione della penna e sembrava funzionare meglio - a patto di non dover disegnare ma scrivere e basta) Non erano solo quelli qui mostrati ma anche vere e proprie linee rette che inopinatamente partivano dalla punta della penna in direzioni random (ink vectoring?) e senza alcun motivo o lampada. Se poi anche fosse, spendendo migliaia di euro per un dispositivio professionale pretenderei che funzionasse anche sott'acqua e non solo con la luce accesa ;-)
    - Da ultimo una domanda: ad essere sincero anche con digitizer Wacom io disabilito sempre il tocco quando devo scrivere, riduce sensibilmente i problemi, spesso mi capita col polso di avviare programmi e spostare il cursore di word nel testo con risultati non proprio divertenti mentre lavoro. Succede anche a voi? Qualcuno che scrive tanto, parlo di ore, si ritiene soddisfatto del riconoscimento del polso? con Wacom? con ntrig?

    RispondiElimina
  4. Per entrambi: anche io prima avevo problemi di Phantom Click col mio Dell XT.
    Ora invece è tutto risolto. Il sistema riconosce 4 tocchi sullo schermo e funziona egregiamente. Solo raramente capita che il touch non funziona all'avvio, ma basta riavviare il tablet ed è tutto ok.

    Uso i driver 3.1.2000.6 del 18/08/2010 su Windows 7 Ultimate 32bit.
    Nel pannello Ntrig trovo queste informazioni:
    Driver 1.26.8.47
    FW: 4.9.15.13.15
    Pacchetto software: 3.118.

    Modalità di input: Automatico.

    Ciao

    RispondiElimina
  5. @Cristiano: Con SketchBook Pro funziona tutto perfettamente.

    Riguardo al disabilitare il tocco sul Wacom... a volte lo faccio, ma raramente.
    Quello che è certo è che Wacom dovrebbe svegliarsi e creare dei gesti appositi... una "modalità automatica" anche su macchine Wacom sarebbe decisamente cosa buona.

    RispondiElimina
  6. @Cristiano: io non ho grossi problemi con il polso. ho solo spostato la barra delle applicazioni in alto, per evitare di cambiare finestre per sbaglio.

    RispondiElimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.