il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

mercoledì 12 gennaio 2011

CES 2011: analisi dei prodotti e delle novità del 2011 dal punto di vista dei Tablet PC

Il CES 2011 si è chiuso: i Tablet Computer ed i Tablet PC hanno rubato molta attenzione ma in generale sono emerse pochissime novità.

Per quanto riguarda i Tablet PC, la maggior parte dei produttori, grandi e piccoli, si sono prodigati nel castrare dispositivi che potevano essere vicini alla perfezione.

Uno dei modelli più attesi del CES, l'Eee Slate EP121 di Asus, è diventato un dispositivo puro, da ibrido che era stato presentato mesi fa. La mancanza di una tastiera agganciabile e sganciabile, sostituita da una tastiera senza fili, ne riduce in modo estremo l'utilizzabilità come PC in movimento, che già è stata compromessa dalla discutibile scelta di adottare una batteria non sostituibile. Come unico modello dotato di digitalizzatore Wacom presentato al CES, il nuovo EP121 si dimostra insomma assai deludente e non sembra in grado di reggere il confronto con modelli già esistenti quali l'HP Touchsmart tm2, che risulta essere anche più economico.

Acer e Samsung hanno proposto dispositivi dalla forma molto interessante ma dotati di solo digitalizzatore passivo capacitivo, che per via della scarsa precisione e dell'interfaccia utente di Windows 7, pensata per mouse o penna, limita l'usabilità del dispositivo in modalità tablet. Lenovo ha ripresentato l'IdeaPad Hybrid, l'unico PC capace di perdere Windows 7 e le sue funzionalità Tablet PC quando si trasforma in tablet, mentre HP è restata in assoluto silenzio, non proponendo né lo Slate 500 Tablet PC né una qualche versione dei Tablet PC esistenti aggiornata ai nuovi processori Intel della famiglia Sandy Bridge.

La maggior parte dei piccoli non è stata da meno: i Touch Tablet PC hanno infatti dominato la scena anche se in alcuni casi si sono dimostrati dispositivi semplicemente assurdi: è il caso del WindPad di MSI e del Gigabyte S1080 che non solo non hanno la penna ma nemmeno sfruttano i nuovi processori Intel Atom della famiglia Oak Trail.

Fujitsu e Motion Computing (ma anche Lenovo, con un prototipo senza nome) hanno invece presentato dispositivi decisamente interessanti e completi, caratterizzati da processore Oak Trail, schermo ad alta risoluzione, batteria sostituibile e digitalizzatore N-Trig, capace di offrire multitocco a quattro dita e funzionalità avanzate di inchiostro digitale con la penna alimentata da batterie AAAA. Le prestazioni dei nuovi processori Intel Atom andranno attentamente valutate, così come la qualità del digitalizzatore N-Trig; si tratta in ogni caso di dispositivi che superano in quasi tutto il molto più famoso HP Slate 500, nato ormai datato e mai uscito dal mercato statunitense.

Tra i sistemi operativi, Windows 7 ha mantenuto il monopolio per i Tablet PC e Linux si è invece dimostrato ancora una volta poco attraente per i produttori, che hanno evitato accuratamente di montarlo sulle loro macchine. Unica eccezione è il Kno, il Tablet PC con processore ARM pensato per gli studenti: manca però la possibilità riconoscere la scrittura e non è chiaro se il sistema operativo, basato su Ubuntu, sia bloccato o permetta l'installazione di applicazioni quali Xournal.
Windows 7 ha mantenuto il monopolio ma resta quello che è, ovvero un sistema operativo con una interfaccia non adatta per i Tablet PC. Microsoft non ha modificato in alcun modo il suo sistema operativo per renderlo più utilizzabile con le dita o su schermi di piccole dimensioni nè ha presentato nuove funzionalità Tablet PC, che restano comunque ottime e superiori a quelle offerte da qualunque concorrente. Se mai ci sarà di nuovo un Windows Tablet PC Edition, insomma, non sarà un Windows 7.



Quali sono quindi i risultati di questo CES 2011? In generale, dal punto di vista dei Tablet PC, non è emersa nessuna novità o nuova tecnologia, ma si sono delineate alcune caratteristiche di un mercato in lento movimento. La distinzione tra Tablet PC professionali e Tablet PC commerciali che si era creata nel corso del 2010 si è ristretta, con l'adozione del processore Atom da parte di alcuni produttori che guardano al solo mercato professionale.
I Tablet PC Atom hanno inoltre, finalmente, intrapreso la strada dell'alta risoluzione, abbandonando in molti casi gli osceni schermi da 1024x600 pixel.
La novità maggiore, però, è stata la presenza di una attenzione nei confronti della penna e delle funzionalità di inchiostro digitale. Durante il suo KeyNote Microsoft, dopo anni, ha dedicato uno spazio ai Tablet PC presentando in modo rapido ma completo le principali funzionalità dei Tablet PC "veri"; Asus ha creato un Tablet PC vantandosi delle funzionalità a penna e dell'adozione di un digitalizzatore Wacom (che è stato accolto generalmente come una cosa innovativa e sensazionale pur essendo montato fin dal 2002 sulla quasi totalità dei Tablet PC) ed N-Trig, dominatrice del formato dieci pollici, si è messa in mostra.

Si tratta però di una attenzione ristretta e timorosa: le funzionalità di inchiostro digitale non sono state presentate in pompa magna ma nemmeno sono state presentate in modo esteso le nuove funzionalità multitocco offerte da Surface 2.0. A parte pochissime eccezioni l'attenzione della stampa e dei produttori è infatti rivolta ad Apple e all'iPad 2: anche per questo anno, quindi sarà la tavoletta Apple a determinare il mercato e i nuovi prodotti, che verranno progettati e costruiti in tutta fretta appena la casa della Mela Morsicata renderà disponibili le specifiche aggiornate.
In breve, il CES ha mostrato quello che si sapeva già: il 2011 sarà un anno dominato dai Tablet Computer e dai Touch Tablet PC, ma non dai Tablet PC veri, che però grazie ai processori Intel Atom e ai digitalizzatori N-Trig potranno guadagnare popolarità e evitare ancora una volta la classificazione di "specie in via di estinzione". Questo a meno che l'iPad 2 non venga dotato di penna o che non venga creato un MacBook Tablet con digitalizzatore Wacom ma memori delle parole di Steve Jobs è più probabile uno sbarco in massa di alieni.

Tutti gli articoli relativi al CES 2011 e ai prodotti presentati sono disponibili a questo indirizzo e alla pagina seguente.

4 commenti:

  1. ma non esiste già un MacBook Tablet? i due ModBook dovrebbero essere dotati entrambi di un digitalizzatore Wacom, se non sbaglio.
    peccato che i prezzi partano da duemila dollari...

    RispondiElimina
  2. Si, ma non sono prodotti ufficiali Apple, sono Axiotron e privi di Mela. Le varie compagnie produttrici produrrebbero quasiasi idiozia se Apple la facesse mettendoci la mela, si guardano bene invece dal copiare prodotti validi ma sconosciuti.

    RispondiElimina
  3. Però andrebbero menzionati per le loro potenzialità gli schermi pixel qi, l'Adam della notion ink (con il suo schermo transflettivo e l'interfaccia grafica ottimizzata) e anche la nuova versione di Android concepita per i tablet (non pc: lo so che quei cosi non sono veri tablet pc). Perché così come si sottolinea giustamente come un vero tablet pc debba avere digitalizzatore attivo e sistema operativo con funzionalità di inchiostro elettronico, a mio parere un ulteriore requisito essenziale diverrà prima o poi lo schermo transflettivo (vedi l'ultimo post qui: http://www.pixelqi.com/blog1); perché la ragion d'essere del tablet pc è l'uso in mobilità (e in varie condizioni di illuminazione), e la produzione e lettura di documenti per ore (ad esempio lo schermo dell' hp tm2 per me sarebbe inutilizzabile a questo scopo)

    RispondiElimina
  4. Confermo che la qualità visiva dell'HP tm2 è il difetto peggiore di questo tablet, che spesso mi fa dimenticare tutte i pregi che ha. Con uno schermo opaco (e magari un pixel Qi) che non aumenterebbero il prezzo ed un maggiore consumo di batteria come un pannello IPS (che però incomincia ad essere adottato da diversi tablet) già la situazione sarebbe più accetabile. Invece adesso mi trovo con un tablet pc quasi inutilizzabile anche al chiuso (l'angolo di visuale è veramente ristrettissimo) che vorrei cambiare anche solo per la pessima qualità dello schermo ...

    RispondiElimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.