il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

domenica 23 gennaio 2011

Asus Eee Slate EP121, in mostra le unità finali

Asus presenta al mondo il suo nuovo Tablet PC mostrando l'apertura della scatola e facendo vedere cosa avrà in mano l'acquirente finale.

Presentato come il più potente tablet al mondo (si tratta di una consapevole menzogna in quanto tra i Tablet PC con digitalizzatore Wacom è il meno potente, considerando che il tm2 ha la grafica dedicata), il nuovo Tablet PC di Asus sembra un prodotto decisamente interessante, nonostante non manchino le cose da criticare.



Particolarmente interessante è il continuo rimando alla tecnologia Wacom, presentata come caratteristica innovativa e molto ben accolta dal pubblico e dai commentatori nonostante sia presente nella quasi totalità dei Tablet PC professionali fin dal 2001.



Ancora non disponibili, purtroppo, indicazioni ufficiali sulla disponibilità italiana.

9 commenti:

  1. Come ho già detto in un precedente commento, considerando quello che c'è sul mercato e quanto si è visto al recente CES questo Eee Slate è una manna. C'è da sperare abbia successo così magari tanti produttori cambieranno registro (anche se ci credo poco).

    RispondiElimina
  2. Il fatto che non sia presente una tastiera agganciabile e una docking station non esclude che in un prossimo futuro non siano rese disponibili, il difetto maggiore rimane la batteria.

    RispondiElimina
  3. @felix. Non sono completamente d'accordo. Per creare una tastiera agganciabile e una docking station decenti, non basta "renderle disponibili", bisogna che il dispositivo sia predisposto. Cosa che a me non sembra a giudicare dalle immagini e dai video.

    Spero che comunque questo modello abbia un discreto successo, di modo da non far accantonare il progetto e fare uscire dispositivi migliori.

    RispondiElimina
  4. @Piso Dai video non saprei dire ma temo che tu abbia ragione.

    RispondiElimina
  5. http://www.youtube.com/watch?v=LIEXXLW8SRs&feature=player_embedded#!
    Mi piange il cuore... bastava così poco sigh

    RispondiElimina
  6. Ciao a tutti,
    dal mio punto di vista l'EP121 è la salvezza: non potrò mai liberarmi dal mio notebook aziendale (che non è un tablet). Con questo device potrò evitare di andare in giro con 2 notebook completi e già mi vedo ad usare il tablet per pilotare gli ambienti demo in esecuzione sul notebook (virtual machines e molto altro)...
    Inoltre già pregusto la possibilità di fare sul tablet altre attività lavorative più "leggere" e sogno folle stupite a seguire una presentazione disegnata "on the fly" sul tablet e condivisa via web.
    Molto professionale, credo!
    La fantasia stà già correndo a briglia sciolta!
    :)

    Mi rendo conto: è un caso particolare, il mio. Ma ci tenevo a non fare dimenticare che c'è chi vorrebbe un tablet degno di tale nome ma non potrà esimersi dall'usare in parallelo (o peggio: contemporanea) anche altro...

    Ho trovato questa recensione, semplice ma interessante: http://ep121.wordpress.com/2011/01/08/the-ep121-product-tour/
    E, più in generale: http://ep121.wordpress.com/

    Notizie sui tempi di arrivo in Italia?
    Io ho trovato (vaghi) cenni a Febbraio-Marzo.

    RispondiElimina
  7. @MC: Non Capisco, non sarebbe molto meglio farsi dare un T900 o un altro convertibile come PC aziendale?

    RispondiElimina
  8. @MC...il fatto è che l'Asus le capacità per sostituire il classico notebook le avrebbe avute... (certo poi se la tua azienda non ha la partnership con asus siam punto a capo) con una tastiera agganciabile, una batteria rimovibile (il j3500 ne ha 2 rimovibili, costava troppo prendere spunto????)e qualche bottone in più sulla penna (che mi pare non ne abbia per nulla?) sarebbe stato un market killer

    RispondiElimina
  9. Cari Custode e Piso,
    come avete ipotizzato, la mia azienda NON usa come dotazione aziendale ASUS (anzi, anche per il marchio scelto ci si limita a 2 modelli standardizzati, salvo poche variabili come )... ergo ci si deve arrangiare. E un utente molto mobile come me DUE notebook non se li vuole proprio portare in giro...

    Aggiungo un paio di riflessioni, sempre umilmente specifiche per il mio caso:
    - col tablet al mio fianco, il mio notebook diventerebbe uno strumento dove gestire ambienti demo virtualizzati e non, pilotati dal tablet
    - il tablet resterebbe lo strumento di produttività personale

    Perchè precisarlo?
    Perchè forse si sta lentissimamente arrivando ad avere un pò più di pluralità di scelta anche per i tablet "veri" (= CON digitalizzatore attivo, Custode docet). Ed una comunità interessante come quella degli utenti tablet è sicuramente costituita da individui che hanno qualcosa in più rispetto ad utente di pc tradizionale da mostrare in giro...
    Casi d'uso più particolari ma che possono essere di spunto.

    Insomma, credo (spero) che riportare le nostre esigenze ed esperienze possa suggerire qualcosa ad altri, no?!

    Per Piso: confido che un tablet come l'EP121 possa finalmente riuscire ad aprire un nuovo filone di prodotti. Magari l'EP121 v2.0 avrà proprio ciò che gli manca, oppure altri marchi produrranno tablet migliori per competizione sul mercato.

    RispondiElimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.