il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

giovedì 23 dicembre 2010

Quando la progettazione è fatta bene (Fujitsu T730) e quando no (HP tc1100)

Oggi ho smontato il mio HP tc1100, che necessitava di un minimo di manutenzione e di una pulita alla ventola. Per molti aspetti il tc1100 è senza dubbio il miglior Tablet PC mai costruito, ma certe cose sono state progettate decisamente male.

Una volta smontato lo schermo (trattandosi di un Tablet PC puro "smontare lo schermo" equivale a "tagliare in due" il PC) ho notato una cosa decisamente folle: il processore (Intel Pentium M 753), la scheda video (nVidia GeForce 4) e la RAM, ovvero tutto quello che in un PC produce calore, sono montati da un lato della scheda madre, mentre la ventola, ovvero quello che in un PC toglie il calore, è sull'altro lato della scheda madre.


Nessuna serpentina, nessuna heat pipe, nessun foro, collegamento o buco tra i due lati. In pratica la ventola lancia fuori aria ma non è vicina alla zona calda del PC e nemmeno è capace di raccogliere in modo comodo il calore proveniente da altre zone del Tablet PC. Che poi, stranamente, si scalda.

Il Fujitsu Lifebook T730 che sto testando in questi giorni, invece, è diverso. Certo, utilizzando un processore Intel Core i5 a pieno voltaggio il T730 è un PC che scalda. Ma la differenza tra il Tablet PC Fujitsu e il Tablet PC HP che ho in mano è significativa: mentre il tc1100 scalda e si scalda, il T730 scalda ma non si scalda. La grata posta a lato della ventola del T730 rilascia aria calda ma il Tablet PC, in ogni suo punto, resta a temperatura ambiente anche dopo una intera giornata di lavoro: se non si mette la mano contro l'unica uscita d'aria non si sentirà mai calore.
Questo grazie ad una progettazione ben pensata dal punto di vista termico: nel T730 processore e RAM (trattandosi di Core i5 la scheda video è integrata nel processore) sono posizionati proprio a lato dell'unica ventola, che ha un diametro generoso.


La ventola, a sua volta, è posizionata proprio a lato del PC e l'aria calda mossa da essa viene espulsa dal lato del PC e non dalla parte inferiore del PC che spesso si trova a contatto con la scrivania e quindi non sarebbe in grado di favorire un circolo d'aria adeguato.
Il risultato è una macchina dotata di processore potente che se sotto sforzo genera calore in quantità sostenuta ma che non offre all'utente la spiacevole sensazione di calore che caratterizza molti PC portatili potenti o vecchi Tablet PC entrati nella leggenda.

2 commenti:

  1. ..quindi anche il tc1100 è rumoroso come uno della serie tx2000?

    RispondiElimina
  2. Un confronto non saprei farlo; di certo in ambienti silenziosi si sente. Ma è anche una impostazione di BIOS: ad esempio, se la ventola sta andando e lo collego alla tastiera, questa diminuisce di velocità (e quindi anche di rumorosità). Il che non ha alcun senso di essere, in quanto il collegare la tastiera non offre un raffreddamento maggiore. Diciamo che la situazione è decisamente peggiorata nel momento in cui ho occupato entrambi i banchi di RAM, portando la RAM da 512 MB a 1,5 GB. Da allora la ventola si accende a velocità massima molto più spesso (e ho perso la possibilità di sostituire la batteria a PC acceso).
    La rumorosità è anche dovuta alla ventola molto piccola.
    Si tratta comunque di cose di poco conto rispetto all'enorme comodità che offre il formato ibrido.

    RispondiElimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.