il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

venerdì 10 dicembre 2010

Intel presenta i Tablet PC Atom del 2011, ci sono alcune novità importanti

Intel presenta la nuova piattaforma Atom, che arriverà portandosi dietro trentacinque dispositivi tablet: non tutti saranno PC ma tra i PC ci saranno dispositivi grandiosi.

Nelle diapositive mostrate da Paul Otellini, amministratore di Intel, compaiono i principali produttori che sfrutteranno i nuovi processori Intel per i loro Tablet PC con sistema operativo Windows 7. Se per molti marchi è già noto da tempo l'arrivo di nuovi dispositivi, nella lista compaiono a sorpresa anche Motion Computing ed ExoPC, che rendono l'offerta futura decisamente interessante.


Al momento attuale, infatti, la maggior parte dei grandi non ha fatto che scimmiottare Apple producendo dispositivi privi di caratteristiche innovative o non realmente utilizzabili a fini lavorativi: Dell ha abbandonato l'XT2 (purtroppo ancora nessun XT3 in vista, nemmeno in modo ufficioso) per creare il Duo, un convertibile senza batteria sostituibile nè penna; Fujitsu ha abbandonato gli Stylistic per dei dispositivi non meglio precisati; HP ha ancora una volta prodotto un dispositivo che non riesce a superare in potenza, autonomia e usabilità i suoi modelli del 2002; Acer ha tolto la penna agli Aspire 1825PTZ e ai modelli marchiati Packard-Bell. In questo spettacolo desolante si salvava solo Asus, che con l'Eee Slate EP121 potrebbe avere in mano un dispositivo particolarmente attraente, ma di cui si sa ancora poco o nulla.



Le cose potrebbero cambiare: Motion è una società decisamente piccola che grazie all'estrema qualità dei suoi dispositivi e alla fede nella penna è riuscita ad essere leader nel mercato dei Tablet PC puri, e difficilmente produrrà un dispositivo mediocre. ExoPC è una piccola società canadese che ha scelto di sfruttare un prodotto di serie ottimizzandolo e lavorando su quella che è la migliore interfaccia grafica aggiuntiva per Windows 7 e che potrebbe compiere il salto nel mondo dei dispositivi con digitalizzatore attivo portandosi dietro tanto impegno e professionalità, cose rare nel segmento Tablet PC.

Il futuro, insomma, potrebbe portare buoni prodotti: non resta che aspettare.

Da Intel.

3 commenti:

  1. saranno in grado questi processori Atom di sostenere in maniera dignitosa un eventuale digitizer Wacom?

    RispondiElimina
  2. Un digitalizzatore Wacom non necessita di grande potenza... i primi Tablet PC avevano processore Pentium III e lo stesso Wacom Penabled che è montato sui moderni Tablet PC e funzionavano benissimo.

    Piuttosto bisognerà vedere se supporteranno in modo dignitoso i programmi che consentono di sfruttare al meglio le opportunità offerte dal digitalizzatore Wacom.

    RispondiElimina
  3. Tablet = Multimedialità
    Atom != Multimedialità

    Atom != Tablet

    Imho...... poi magari quel ASUS T101MT potrebbe farmi cambiare idea. Ma probabilmente obbliga al concetto di 'semi-single-tasking' in cui si usa un'applicazione alla volta (non adatto ai miei utilizzi).

    Peccato piuttosto per le serie Dell e HP.
    La strategia Dell....boh, no comment; senza senzo secondo me.
    I prodotti HP.... mah io ho un TX2 dell'anno scorso e mi accontento. Sicuramente però si può fare di meglio.

    Spero più che altro che le aziende continuino ad investire sui digitalizzatori N-Trig!

    A livello di hardware mi hanno conquistato in sfavore della Wacom (che comunque apprezzo), ma è il supporto software che ancora deve spiccare il volo.
    Chissà... magari con il nuovo Ubuntu 10.10 con uTouch ;-)

    RispondiElimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.