il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

lunedì 8 novembre 2010

L'uso dei Tablet PC e dei Tablet Computer in azienda

La società di analisi Gartner suggerisce alle aziende di iniziare a pensare seriamente al mondo dei Tablet Computer. Ma un dipendente che ha un HP 2740p o un Dell XT2 ha bisogno di un iPad?

I Tablet Computer hanno pregi e difetti. Il pregio maggiore è sicuramente quello del prezzo e della facilità di utilizzo: sia l'iPad che i vari dispositivi Android hanno prezzi molto più bassi dei normali portatili e si usano con una facilità estrema. Per un utilizzo non professionale sono ottimi, in quanto permettono di consultare documenti in modo semplice ed immediato.

Ma in campo aziendale le cose cambiano. Da un lato cambiano in quanto i Tablet Computer sono, ancora, dispositivi ottimi per consultare ma difficilmente utilizzabili per creare. La mancanza di tastiera fisica e di penna, unita ad una mancanza di applicazioni dedicate (mancanza quest'ultima che sta rapidamente scomparendo) causa difficoltà nella creazione anche solo di brevi messaggi di posta elettronica: documenti complessi sono, di fatto, attualmente ingestibili su un iPad o su un Tablet Computer con Android.
Considerando un ambito aziendale come un ambito in cui prima di tutto si produce e si crea qualcosa, la presenza di un Tablet Computer al momento si traduce nell'avere due tipi di dispositivi: uno, il Tablet Computer, per consultare informazioni e spesso limitato nelle funzionalità e nella compatibilità da scelte aziendali; l'altro, il PC, per creare informazioni e per visualizzare e modificare i contenuti che il Tablet Computer non legge per mancanze fisiche o di politiche aziendali.

Un vero Tablet PC confrontato con un iPad

In breve, una moltiplicazione di dispositivi e quindi di costi ma anche, come sempre riportato da Gartner, un pericoloso abbassamento della sicurezza: i nuovi sistemi operativi per Tablet Computer sono infatti molto lontani dagli standard di sicurezza dei sistemi operativi come Mac OS, Linux o Windows 7, ma vengono connessi ed inseriti nelle medesime reti locali.

Un Tablet PC ben fatto, in ambito aziendale, sarebbe invece perfetto. Una macchina utilizzabile ovunque, dotata di un sistema operativo conosciuto, che viene utilizzata come unica macchina dell'utente, che viene utilizzata per creare, modificare e visualizzare ogni tipo di contenuto. Una macchina dotata di disco rigido capiente e facilmente espandibile capace di mantenere in memoria tutti i dati necessari e superflui anche quando la rete non è disponibile.



I Tablet PC hanno tutte le potenzialità per cacciare i Tablet Computer dal mercato professionale, ma sono necessarie alcune condizioni. È necessario che Windows 7 (insieme a Mac OS e Linux) diventi più "Touch & Pen friendly", è necessario che l'autonomia dei dispositivi salga (le batterie non sostituibili devono assolutamente sparire), mentre deve scendere il peso ed lo spessore complessivo dei dispositivi, per favorirne l'uso ultramobile. È inoltre necessario che i prezzi si abbassino: l'attuale prezzo medio superiore ai 1500 euro è totalmente assurdo e giustificato solo dal mercato ristretto che i produttori hanno scelto di dedicare a questi dispositivi.
I Tablet PC hanno tutte le potenzialità: è ora che Microsoft ed i vari produttori si attivino e scelgano di fornir loro anche le possibilità di cacciare i Tablet Computer dal mercato professionale, creando dispositivi migliori ed evitando di scimmiottare Apple in ogni cosa che fa.

Con spunti da iTWire.

1 commento:

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.