il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

mercoledì 1 settembre 2010

IFA 2010: non aspettatevi troppo, anzi.

Tra poche ore aprirà a Berlino la IFA, una delle maggiori fiere europee e mondiali dell'elettronica di consumo. Non sono previsti Tablet PC significativi.

Se l'anno si è aperto con la denominazione "anno dei Tablet PC", la realtà si sta facendo decisamente diversa. Come prevedibile, l'iPad ha completamente raccolto l'attenzione del pubblico e dei media, ma anche delle case produttrici che, ad esclusione di Sony e poche altre, si sono affrettate a produrre copie e cloni più o meno simili all'iPad senza pensare a offrire qualcosa di meglio. Android, inizialmente pensato per i cosiddetti smartphone ma ormai inserito anche nei frigoriferi, ha ormai preso il sopravvento e gonfia giorno dopo giorno il segmento dei Tablet Computer. Windows 7 stenta a decollare in modo deciso, a causa dei maggiori costi del dispositivo finale (a parere di chi scrive comunque giustificati dalle funzionalità, reali e potenziali, maggiori) ma principalmente a causa della mancanza di una interfaccia grafica ottimizzata e di prestazioni ottimali: la differenza in potenza tra un processore Atom e un processore Core è troppo elevata e non consente una esperienza Windows pienamente soddisfacente, pur garantendo autonomie operative notevoli ma sempre inferiori a quelle ottenibili con processori ARM e Android.

I pochi (se confrontati con il numero di dispositivi Android) dispositivi con Windows che sono stati presentati da gennaio ad oggi si contraddistinguono inoltre per essere castrati: solo una manciata dei dispositivi in vendita o che verranno venduti è infatti capace di sfruttare in modo pieno il sistema operativo Microsoft o offre strumenti che fino a dieci mesi fa erano considerati indispensabili su ogni dispositivo tablet con Windows. La penna è stata gradualmente eliminata dalla maggior parte dei Tablet PC ma non sono state offerte soluzioni di input altrettanto precise (senza contare soluzioni di input in grado di fornire funzionalità di inchiostro digitale) e questo, in ultima analisi, non fa che rendere l'esperienza d'uso di questi pseudo Tablet PC limitata e non immediata.

Microsoft si è lanciata totalmente sui cosiddetti Slate PC, fornendo limitata pubblicità ma evitando accuratamente di lavorare sui problemi reali, ovvero l'interfaccia grafica di Windows 7 che, a soli quattro mesi dalla sua uscita, è diventata completamente obsoleta e non adatta alle richieste del mercato delle nuove tavolette.
Otto mesi di "anno dei Tablet PC" ci mostrano un mercato identico a quello dell'anno scorso, prevalentemente professionale e con quasi nessuna novità: a parte il Panasonic CF-C1 gli altri dispositivi sono tutti aggiornamenti dei modelli precedenti e i "tanto attesi" Slate PC sono in forte ritardo a causa della mancanza della nuova piattaforma Atom, la Oak Trail, che comunque fornirà prestazioni limitate e non in grado di competere con i Core i3 ULV se non in termini di autonomia.



A poche ore dall'IFA di Berlino, insomma, una cosa sembra certa: l'anno dei Tablet PC si sta chiudendo senza i Tablet PC, e per gli amanti del settore resta sempre meno con cui consolarsi o sognare.

6 commenti:

  1. volevo già scrivere questo commento tempo fa, e direi che si inserisce bene in questo post. Credo non ci sarà un reale sviluppo dell'utilizzo del pennino. Se cosi fosse accadrebbe solo se lo pubblicizza Apple o se finalmente lo spinge microsoft. Credo che il detino dei tablet e quindi dei tablet slate sia quello di avvicinarsi ai phone e dei phone di avvicinarsi ai tablet. In effetti se da uno strumento portatile pretendi di, navigare in internet, scrivere mail , scrivere appunti con un simil word, etc, i vari pad/phone che ormai vengono chiamati tablet son più che sufficienti. Anche nelle varie recensioni di prodotti touchscreen, che siano tablet/portatili/desktop effettuate dalla stampa non specializzata o simil specializzata non sono in grado di far vedere cosa realmente si può fare con un touchscreen funzionale. Ne sia un esempio, banale, tenere un tablet convertibile sulle ginocchia sul divano , può essere più comodo di uno slate perchè rimane già inclinato alla visuale giusta, e poi con i pollici si riescono a far eparecchie operazioni sullo schermo. Comunque un tablet convertibile o uno slate sono ancora troppo pesanti rispetto ad un ipad e similaria. La potenza di un tablet con 4gb e almeno un intel core 2 non si discute, ma a quanti serve? (son domande generiche che faccio anche a me stesso) Ribadisco che per me l'ideale è un tablet ibrido da cui si possa staccare la tastierea e anche tutto il resto, insomma un pc modulare.
    Il sunto del mio intervento comunque era che phone e tablet pc convoglieranno proprio verso i tablet (intesi come gli ipad, ormai già con sti termini fanno confusione). Leggevo che probabilemte ci sarà autocad per ipad etc..

    RispondiElimina
  2. eeepad 4 ever.... l'ultima speranza di chi vuole un VERO slate.

    RispondiElimina
  3. Credo che l'esperienza che può offrire Ipad o la moltitudine di android che stanno comparendo proprio in occasione dell'IFA, sia più che sufficiente per il 90% degli utenti potenziali.
    Sistema operativo leggero (ios/android) su hardware leggero ed ultraportatile per poter fare meglio che con il pc alcune cose:
    - navigare su internet
    - multimedia musica/video/foto
    - giocare
    - leggere libri
    cioè proprio quello che il 90& degli utenti pc home fa maggiormente con il proprio laptop.
    Insomma perchè mi dovrei comprare un tablet basato su windows 7, pesante e macchinoso quando posso fare magari un po' meno cose ma meglio con un tablet "leggero".
    Mi dispiace ma credo che Asus con il suo eeepad basato su windows 7 questa volta abbia sbagliato strada.
    Personalmente credo che se le specifiche hw saranno soddisfacenti, prenderò il samsung tab p1000. 7" e tante funzionalità ... senza rinunciare al mio laptop Toshiba naturalmente.

    RispondiElimina
  4. "Credo che il detino dei tablet e quindi dei tablet slate sia quello di avvicinarsi ai phone e dei phone di avvicinarsi ai tablet"

    Probabilmente succederà, e questo è un problema: i Tablet PC sono cose diverse, sono macchine per la produttività che ti permettono di fare tutto. Degli smartphone non hanno nulla se non la forma.

    "In effetti se da uno strumento portatile pretendi di, navigare in internet, scrivere mail , scrivere appunti con un simil word, etc, i vari pad/phone che ormai vengono chiamati tablet son più che sufficienti."

    Dipende dalle esigenze, ovviamente. Personalmente non riesco a lavorare senza una versione completa di Word 2010 e delle funzionalità non comprese nelle Web Apps. Possono essere sufficienti per le emergenze, ma non per lavorare.

    "tenere un tablet convertibile sulle ginocchia sul divano , può essere più comodo di uno slate perchè rimane già inclinato alla visuale giusta"

    Uso da anni un tablet con schermo antiriflesso e ampio angolo di visuale. E quando sono sul divano o a letto o sul treno lo uso non convertito solo se ho assoluto bisogno della tastiera. Certo che se mi prendo qualcosa con schermo lucido che devo guardare solo da certe angolazioni, i problemi ci sono, ma non per la forma, ma per la scarsa qualità del prodotto.

    "La potenza di un tablet con 4gb e almeno un intel core 2 non si discute, ma a quanti serve?"

    Sarò stupido io, ma tutti i vari Tablet e PC con Atom che ho usato si sono bloccati almeno un paio di volte l'ora per troppo carico di lavoro o troppo multitasking. Possono fornirmi tutta l'autonomia del mondo ma io sotto il Celeron non riesco a scendere.

    "eeepad 4 ever"

    Bisogna vedere le specifiche... non si sa nulla di quel dispositivo se non la forma.

    RispondiElimina
  5. "personalmente credo che se le specifiche hw saranno soddisfacenti, prenderò il samsung tab p1000. 7" e tante funzionalità ... senza rinunciare al mio laptop Toshiba naturalmente"

    Esattamente. Resta comunque una cosa da affiancare ad un altra cosa.

    "Insomma perchè mi dovrei comprare un tablet basato su windows 7, pesante e macchinoso quando posso fare magari un po' meno cose ma meglio con un tablet "leggero"."

    Perchè dover utilizzare due dispositivi diversi quando con poche modifiche a Windows e 400 euro di componentistica si potrebbero creare dispositivi in grado di sostituire ogni singolo dispositivo elettronico presente in una casa?

    Il problema è che non c'è quasi più innovazione e ricerca e sviluppo. Si copia (male) quello che fanno gli altri senza più cercare di fare un dispositivo veramente innovativo, veramente superiore, veramente utile.

    RispondiElimina
  6. Basterebbe una versione più moderna con processori più veloci e con magiore autonomia, SSD e batterie più performanti del mitico HP TC1100, dove uno può scegliere se comprarsi anche la tastiera e la docking station ... Non sarà che il "mercato" non vuole darci il prodotto che ne può sostituire diversi, proprio perchè vuole farci credere di aver bisogno di diversi dispositivi e quindi vendere di più?!?

    RispondiElimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.