il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

martedì 14 settembre 2010

HP: Massimo Valle spiega il mistero del tm2-2001sl e parla della tecnologia Wacom

In una intervista a Notebook Italia Massimo Valle, responsabile HP Italia per i portatili non professionali, spiega il "dietro le quinte" del misterioso tm2-2001sl.

Il Tablet PC di HP, di cui avevo parlato qualche mese fa, semplicemente non è mai esistito. Massimo Valle infatti afferma che

"Il modello 2001sl è in effetti una simulazione che ho fatto a marzo-aprile di quest'anno ma che poi abbiamo deciso di non proporre sul mercato su suggerimento della nostra Ricerca e Sviluppo, che ha evidenziato che i processori Core i3 danno maggiori garanzie di utilizzo soddisfacente del prodotto soprattutto in considerazione della presenza del digitalizzatore."

Ricordo che il tm2-2001sl sarebbe dovuto essere un dispositivo con processore Intel Pentium U5400, che altro non è che il Core i3-330UM del tm2-2000el castrato in alcune funzionalità e quindi meno potente ed attento all'autonomia.
Castato ma anche meno costoso: con il processore Pentium, il tm2-2001sl avrebbe avuto un prezzo di partenza di cento euro in meno rispetto al tm2-2001sl, diventando più attraente per gli studenti squattrinati e per le persone interessate ad un digitalizzatore attivo Wacom ma non alle prestazioni e ad una esperienza multitocco veloce e scattante.

La scelta di non proporre una versione economica del tm2-2000el è anche comprensibile da un punto di vista commerciale: il tm2-2000el è uno dei più economici tm2 europei e proporre un modello a basso costo avrebbe creato concorrenza unita alla possibilità di scelta e di risparmio in un settore, quello dei Tablet PC con digitalizzatore attivo non professionali, in cui HP è monopolista.



Consiglio a tutti di leggere l'interessante intervista di Notebook Italia in cui, tra le altre cose, Massimo Valle parla anche del digitalizzatore Wacom Penabled. Purtroppo Valle presenta la tecnologia Wacom su richiesta dell'intervistatore e non di sua iniziativa; si tratta comunque di una ammissione storica, in cui il responsabile di una casa produttrice ammette la presenza della penna in un Tablet PC.

1 commento:

  1. "si tratta comunque di una ammissione storica" :-) C'è da dire che si tratta di una domanda storica anche per i giornalisti di notebookitalia e informatici in generale. Di solito anche loro non parlano mai dei digitalizzatori...Ricordo che nell'intervista a Massimo Valle ai tempi del tx2 il giornalista (forse di hwupgrade) non aveva chiesto nulla in merito ai digitalizzatori...

    RispondiElimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.