il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

martedì 25 maggio 2010

Acer 1825PTZ: cosa vuoi di più?

Dopo la mia recensione negativa, alcune persone che apprezzano il 1825PTZ mi chiedono cosa voglio di più. Presto detto.


Innanzitutto, un prezzo minore. Portatili con le stesse caratteristiche tecniche, peso e portabilità ma privi di schermo convertibile sensibile al tocco vengono venduti intorno ai 500 euro. Dato che un digitalizzatore capacitivo di alta qualità come quello da 10 pollici dell'iPad costa poco meno di cento euro, un prezzo di listino così alto è assolutamente ingiustificato.

Secondariamente, processori migliori. I Core i5/i7, anche nelle varianti ULV, sono disponibili da parecchio e sfruttare processori Pentium e Core 2 Duo in un modello recente suona male. Considerando il prezzo, un processore Pentium è una brutta cosa.

In terza battuta, vorrei da Acer una chiara definizione del prodotto. Se si cerca di fare un Tablet PC, lo stilo serve per definizione. Se si cerca di fare un Tablet Computer, Windows 7 non ha l'interfaccia adatta allo scopo ed utilizzare le dita per chiudere le finestre o lavorare con piccoli menù è spesso una pena enorme. Cercare di inserire un piede in due scarpe fa cadere.

La quarta pretesa riguarda la presenza di tutto il necessario. Non trovo una ragione sotto il cielo che mi dovrebbe spingere ad acquistare un portatile privo di alcuni accessori essenziali. In un Tablet Computer la penna è essenziale, altrimenti non si riesce ad utilizzare Windows 7 senza mouse e tastiera. In un Tablet PC la penna è essenziale per scrivere. Se dopo aver speso 699 euro (un milione e quattrocentomila lire per chi resta fedele al vecchio conio) devo spendere altri soldi ed altro tempo per acquistare accessori, la sensazione non è piacevole: non sto acquistando un prodotto barebone ma un portatile che dovrebbe essere completo.

Il quinto sogno è il sogno di una azienda, che tra le altre cose si ritrova ad essere il primo produttore di PC al mondo, che pensa con la sua testa e che non segue Apple con un prodotto che nulla ha che fare con l'iPad solo perchè Apple ha creato l'iPad. Il vantaggio dell'iPad non è la sua tecnologia, che di fatto è tutt'altro che innovativa, ma è la sua interfaccia intuitiva e le 180 mila App disponibili. La battaglia per le App è già persa in partenza (nessun produttore di PC si può permettere qualcosa di simile all'iTunes Store), quindi se Acer vuole combattere Apple, o prova a creare una interfaccia migliore di quella dell'iPad (e allora non sceglie di utilizzare un sistema operativo, Windows 7, che non ha questa interfaccia) o lascia perdere.

La sesta cosa che vorrei in più è, ovviamente, il digitalizzatore attivo. Il digitalizzatore capacitivo è una cosa estremamente piacevole ma, in un Tablet PC, da solo non basta. Esistono soluzioni attive+capacitive (Dell XT/XT2, Fujitsu T5010/T4310/T4410/T900/T730, Lenovo X200t/X201t, HP tx2/tm2/2740p solo per citare i principali marchi) alcuni dei quali, come il tm2-2000el, vengono venduti in Italia a 899 euro, 200 euro in più al 1825PTZ, pur avendo materiali e tecnologie decisamente superiori al modello Acer. Il tm2-1000 negli USA ha un prezzo di partenza di circa 600 euro grazie alle offerte continue, ed HP non ci perde di certo nel venderli: considerando quello detto prima sul prezzo dei modelli simili, un 1825PTZ potrebbe senza problemi essere un dispositivo superiore a sè stesso anche avendo ad un prezzo inferiore all'attuale.



Dì per sè il 1825PTZ non è malvagio, anzi. E' un prodotto di qualità. Diventa pessimo considerando il prezzo e la mancanza di accessori e funzionalità e per questo acquistare un 1825PTZ è, a mio parere, solo uno spreco di soldi:
- se si cerca qualcosa per scrivere, lavorare e giocare, il 1820PT, l'Asus T91MT o l'Asus T101MT con digitalizzatore resistivo multitocco sono decisamente superiori per precisione e usabilità (senza considerare che hanno la penna) ma costano molto meno. Con soli 200 euro in più si può acquistare l'HP tm2-2000el, un vero Tablet PC con digitalizzatore attivo Wacom + multitocco, processore Core i5 e scheda video dedicata.
- se si cerca qualcosa per leggere e giocare con le dita, l'iPad è decisamente superiore come interfaccia e costa duecento euro in meno.
- se non si è interessati allo schermo tattile ma si cerca solo un portatile leggero e con una autonomia estrema si trovano facilmente portatili migliori anche a prezzi inferiori.

Per queste ragioni, vorrei di più dal 1825PTZ e non voglio nè consiglio il 1825PTZ.

30 commenti:

  1. Non posso far altro che concordare.

    RispondiElimina
  2. Na ciofeca... ultimamente Acer perde in molti settori qualità dei prodotti, ASSISTENZAAAAA e chiudo.

    RispondiElimina
  3. Quotissimo...
    soprattutto sulle attitudini di molti marchi a scimmiottare (avendo perso in partenza) Apple senza proporre alternative coerenti e magari anche superiori almeno sulle funzionalità (inchiostro digitale in primis) e sull'hardware.
    E' una pena vedere ottimi progetti come Courier e Slate accantonati o cambiare strada per inseguire qualcosa che per certi versi è irraggiungibile (hai ragione sulle 180.000 apps dell'Ipad)

    RispondiElimina
  4. se si vuole fare una cosa c'è questo, se si vuole fare un'altra cosa c'è quell'altro, se....
    io non sono possessore di questo portatile, ma credo che sia un oggeto interessante ed un giusto compromesso per fare un po' tutto.
    certo, manca il pennino, ma volendo lo si può costruire in casa seguendo qualche tutorial su youtube.
    il prezzo è alto per un netbook, ma ha anche prestazioni superiori che i netbook attuali si sognano e di sicuro è parecchio inferiore a qualsiasi altro prodotto con digitalizzatore attivo (200€ di differenza non sono proprio pochi).
    non avrà la stessa precisione di un digitalizzatore resistivo, ma il feeling che si ha nell'usarlo nelle applicazioni più comnuni è decisamente superiore.
    ho provato schermi resistivi e l'immissione dati con pennino non è dei più naturali in quanto il film del sensore resistivo è piuttosto separato dallo schermo vero e proprio e questo costringe a scrivere o disegnare in modo innaturale (o si preme con decisione o si rischia di scrivere o disegnare a tratti).
    se fossi in te, cioè amministratore di questo sito, non demonizzerei troppo tutti i prodotti "touch" che non dispongono di digitalizzatore attivo, piuttosto, visto che ne vedremo sempre di più in futuro, troverei un modo per poter insegnare ad usarli al meglio.
    è vero anche che prodotti dotati di digitalizzatore attivo sono comodi per scrivere e disegnare di precisione, ma di sicuro non lo sono altrettanto per navigare tra le pagine web e altre applicazioni. faccio l'esempio delle tavolette grafiche (per me indispensabili ed irrinunciabili) che sono essenziali per disegnare o prendere appunti, ma non si possono sostituire, pur avendo le stesse funzioni, ad un mouse. in un utilizzo normale questi due dispositivi sono complementari a vantaggio di un confort maggiore.
    un connubio perfetto sarebbe avere entrambe le soluzioni(tm2 docet)magari con sensori disattivabili singolarmente in modo che il touchpad sia sostituito dal digitalizzatore capacitivo e chela penna possa essere usata senza peridolo di tozzare lo schermo con il palmo o con il polso.
    sarei orientato anch'io, tra le due soluzioni, al tm2, ma....se costasse meno sarebbe meglio!
    io non parlerei tanto di scimmiottare altri marchi, un dato di fatto è che gli schermi touch sono parecchio comodi e aumentano l'usabilità ed il feeling con il pc rendendoli più accessibili anche a coloro che hanno poca familiarità con un mouse (persone anziale).

    RispondiElimina
  5. Se vuoi scrivere e usare lo schermo come un mouse .. o digitalizzatore attivo o picche (secondo me ovviamente). Col fujitsu T4310 mi trovo veramente bene. MA le osservazioni del custode sono condivisibili. Scrivere senza poter appoggiare la mano è terribile. MaxMag71

    RispondiElimina
  6. Se uno vuole un computer per fare un po' di tutto la soluzione più conveniente è l'HP tm2-2000el...costa solo(si fa per dire)200 euro in più dell'Acer 1825PTZ ma ha tutto quello che gli manca:
    schermo multitouch e attivo insieme, processore a basso voltaggio(e di ultima generazione) e scheda grafica dedicata e di buona qualità, nonchè una interfaccia dedicata che, anche se non credo raggiunga i livelli di usabilità dell'iPad è comunque un tentativo di creare un computer che puoi usare con le dita...
    Secondo me è una macchina che veramente ti permette di fare un po' di tutto, l'Acer 1825PTZ invece vorrebbe farti fare di tutto senza riuscire ad ottenere buoni risultati in nulla...

    RispondiElimina
  7. Siamo in linea di massima d'accordo, ma pur sempre bisogna spendere 900 euro (1900 mila lire) minimo per l'HP tm2. La serie economica dell'Acer 1825 PTZ si chiama Packard Bell Butterfly TOUCH-EU-003IT e costa 500/550 euro. L'iPad va da 16 a 64 GB (costo, da 499 a 699 euro) senza tastiera e 9 pollici. Se è per 100 dollari del costo del resistivo, esiste pure il tablet dell'Abacus (società italiana) che vende a 350 euro.
    Se riesci a trovare un prodotto di meno tra prezzo e prestazioni, fai un fischio oppure formiamo una società e vendiamo i tablet completi a 200 euro invece di 900 euro a salire.
    Calcola che la maggior parte di noi sono studenti, pertanto, meno costa un prodotto utile meglio è.

    RispondiElimina
  8. Anonimi: io non demonizzo i prodotti "touch" in generale, ma questo. E non c'è un modo per insegnare ad usarli: se hanno Windows 7, sono difficilmente utilizzabili in quanto questo sistema operativo è pensato per essere usato con il mouse e non con le dita.

    Il 1825PTZ è dal mio punta di vista indifendibile: è un prodotto troppo costoso per quello che offre e adotta una tecnologia che lo rende difficilmente utilizzabile.
    Il 1820PT o il PB Butterfly Touch (che è una versione rimarchiata del 1820PT e usa il digitalizzatore resistivo e integra stilo) hanno le stesse prestazioni ma sono dotati di prezzo minore (il Butterfly perlomeno) e di una usabilità estremamente superiore. Anche prodotti con processore Atom come i Gateway, gli Eee PC e l'Abaco si usano in modo superiore e più facile.
    Il problema non è del passivo e dell'attivo insomma, ma del 1825 stesso che è un prodotto progettato male.

    RispondiElimina
  9. Ma non capisco tutte queste critiche. E chiaro che non è come un ipad ma intanto per lo stesso prezzo (perlomeno qui in svizzera) fà 100 volte di più. 11 pollici è la dimensione perfetta, rimane piccolo ma non troppo. 12 pollici già trovo che si entra nella gamma dei laptop. 10pollici forse un pò troppo piccolo. Se sono sdraiato sul divano o non ho un tavolino posso utilizzarlo in modo tablet, chiaro non come l'ipad, ma d'altronde non devo fare chissa cosa!!! In modo tablet vado sul web, e se poi devo lavorare lo utilizzo con la tastiera ed è abbastanza potente per fare tante cose!

    Quale altro prodotto propone tutto ciò? Mah per me nessuno. A 10 pollici c'e l'asus ma da quanto ho letto al livello prestazioni fa pena. Con questo infine posso pure installare un disco ssd.

    Forse perchè sono sensibile al fatto che per me lo schermo deve essere da 11pollici perchè è (sempre per me) il migliore compromesso tra praticità e funzionalità, ma se ci sono altri prodotti beh sarei curioso di conoscerli.

    RispondiElimina
  10. Fulvio, non hai capito. Il confronto non è con l'iPad, ma con i Tablet PC.

    Il 1825PTZ, rispetto ad un iPad (che non è un Tablet PC), ha molte più funzionalità, ma rispetto ad un Tablet PC (che è un PC su cui puoi scrivere con la pennna sullo schermo) è un dispositivo castrato.

    Prodotti migliori per praticità e funzionalità sono l'Acer 1820PT (che altro non è che un 1825 ma con digitalizzatore resistivo e penna) e TUTTI i Tablet PC che trovi nella lista (link a destra)

    RispondiElimina
  11. Ok ho capito che non è con ipad, ma al livello di prezzo si! Perchè il 1820pt per esempio costa ben più caro (e qui in svizzera non esiste nemmeno). Diciamo che a parità di prezzo a 11 pollici cosa c'e ? Niente mi sembra...

    RispondiElimina
  12. Il 1820PT cosa leggermente di più, ma ha una usabilità maggiore. Potendo usare solo le dita ed essendo Windows 7 pensato per il mouse, un 1825 è difficilmente utilizzabile in modalità tablet: pulsanti piccoli, menù sottili... in molte occasioni si è costretti a cliccare tre volte prima di riuscire a compiere l'azione desiderata, o si aprono per errore applicazioni che non si vogliono aprire.
    Un 1820 costa cento euro in più ma non ha di questi problemi, un Packard Bell EasyNote Touch (versione rimarchiata del 1820) costa cento euro in meno ma non ha di questi problemi, un T101MT costa duecento euro ed è potente la metà, ma non ha di questi problemi. Il 1825 ha questi problemi, e per questo non posso fare altro che sconsigliarlo apertamente.

    RispondiElimina
  13. Sarei interessato a questo 1825PTZ premetto che non mi interessa più di tanto scrivere, lo userei più per leggere pdf,ebook,navigare e utilizzare software di preparazione a test.
    Il mio dubbio è sulla qualità/robustezza del prodotto , non ho mai ritenuto gli acer troppo affidabili.
    Qualcuno sa darmi delle indicazioni in questo senso?
    Grazie in anticipo.

    RispondiElimina
  14. mah, io l'ho comprato, e venivo da un netbook nb200 toshiba, sicuramente è abbastanza scorretto dire che un atom single core abbia le stesse prestazioni di un dual core...
    si critica questa macchina perchè secondo alcuni a 100 euro in meno si trova di meglio (solo 10" pollici e nn 11,6), il touch screen funziona benissimo e questa nota la stò scrivendo in touch (certo che se le cose nn si sanno usare....) e non ho le dita piccole...
    Questo pc ha 4 gb di ram, una scheda video integrata (sbaglio o pure mac stà andando in questa direzione) che fà girare call of duty (il toshiba di prima , netbook con atom se lo scordava), pesa poco, scalda poco, molto silenzioso, la batteria dura un infinità e windows 7 ci gira senza mai incepparsi neppure con multitasking estremo, è curato, le plastiche e la tastiera sono di qualità (più degli ultimi due asus e del toshiba), e il sistema cerniera è fatta veramente bene.
    due anni fà ho comprato un hp tx2000,(venduto fino a qualche mese fà nei negozi ancora attorno ai 100 euro) con 3 gb di ram, scheda video dedicata, pennino e telecomando,vista ultimate (1460 euro) e quello si che era una chiavica, questo 1825ptz lo straccia su tutta la linea...
    Poi certo che a 600 euro( comprato a 619 euro 10 gg fà) si trova qualche cosa di più potente come normale notebook, ma un tablet così con schermo da 11,6, dual core, 4 gb di ram, 320gb hdd a questa cifra nn esiste.
    E poi...il custode lo ha provato almeno qualche gg??
    E gli altri tablet di "marca" che os usano?

    RispondiElimina
  15. p.s
    è il primo Acer che compro, mi sono sempre sembrati computer di basso livello, sempre e solo asus e toshiba (a parte l'erroraccio dell' hp tx2000), e invece devo dire che a livello di "telaio" e dettagli, mi è venuto il dubbio che ad Acer questo 1825ptz lo facesse Toshiba, tanto che posso dire che qualitativamente a livello di tasti,plastiche e il resto è superiore ad Asus (come hardware Asus è Asus) e pari a toshiba di fascia medio alta.
    In sostanza lo ricomprerei oggi, ottima portabilità e bell'oggetto e prezzo a mio avviso onesto.

    RispondiElimina
  16. pps.
    un bel difetto lo ha, l'apparato audio è scarso e in ambienti rumorosi si fatica a sentire...Poi chi fà paragoni con l'ipad...noso due oggetti diametralmente differenti, ho provato ipad e posso dire che è una discreta ca.... è un grosso iphone castrato (sono possessore di iphone), le app sono per la maggior parte quelle dell' iphone, è un device da bambini, o anziani o persone che hanno pochissima familiarità con i kb e non sono in grado di produrre un doc word ed inviarlo via mail con sistemi tradizionali...poi il fatto che sia obbligatorio un pc per fare qualsiasi cosa, che non sia possibile semplicemente salvare un documento da web, o vedere un filmato in flash...bell oggetto di moda, trendy, al pari di una psp evoluta ma di computer ha davvero poco e per lavoro e|o studio a poco serve....

    RispondiElimina
  17. Francesco, lo ho utilizzato per diverso tempo. E se non esistessero i Tablet PC sarebbe un prodotto spettacolare. Ma conoscendo e utilizzando le funzionalità a penna, non posso che restare della mia opinione che si tratta di un prodotto castrato e sovraprezzato per quello che offre. Opinione da molti non condivisa, certo, ma che non cambia. Rispetto ad un normale Tablet PC, il 1825PTZ è un aborto.

    RispondiElimina
  18. beh allora lo cambio, se mi puoi consigliare un prodotto con minimo stesse caratteristiche, (4gb ram, 320 hdd, 11,6 " di schermo, touch capacitivo, batteria a sei celle) allo stesso prezzo (619 euro) e che faccia girare bene windows7 ( i monocore atom con il 7 girano peggio che i pc con vista di due o tre anni fà).
    Ovviamente a 1000 euro ci sarà molto di meglio e ovviamente a 400 euro le caratteristiche saranno inferiori (160gb hdd, 1 gb ram, monocore , senza bluethooth, senza hdmi ecc..).
    Senza polemica davvero consigliami qualchecosa con pari caratteristiche e prezzo ma che reputi migliore...ciao.

    RispondiElimina
  19. Allo stesso prezzo in Italia non esiste nulla, e sono il primo a dirlo. Per qualcosa di meglio bisogna spendere 200 euro in più (HP tm2-2000el, viene venduto a 815 euro in alcuni negozi) ma si tratta di una categoria superiore e non di un ultraportatile come l'Acer.

    Il fatto che il 1825PTZ non abbia concorrenza, però, non lo rende, a mio parere, un prodotto consigliabile, in quanto, a mio parere, troppo costoso per quello che offre e troppo castrato nelle funzionalità rispetto a quanto potrebbe essere, soprattutto se confontato al gemello 1820PT che Acer ha tolto di produzione.

    E non crediamo che servano mille euro per avere Tablet PC decenti: il tm2 negli USA viene venduto a 580 euro, e non ci perdono di certo: http://www.logicbuy.com/deals/hp-touchsmart-tm2-12-inch-convertible-laptop/14734.aspx

    RispondiElimina
  20. ok grazie per l'info Francesco, ma dove lo hai trovato quella cifra?

    RispondiElimina
  21. 1- chiedere un prezzo minore e' relativo, non puoi confrontare dei prezzi tra usa ed italia (dato che le spese di spedizione si aggirano sugli 80€ quindi 600+80e' circa 700) o tra diversi tablet non avendo altri termini di paragone.
    2- chiedere un i5/i7 su un tablet mi sembra una richiesta inutile, e' un tablet, se sopra ci vuoi fare programmi pesantissimi di editing per usare il touch non ne vale la pena. Esistono gli input touch per questo...? e chiedere un i7 su un tablet da 600€ mi sembra eccessivo.
    3- la stylus la usi per scrivere e disegnare, punto. A parte il fatto che per scrivere la softkeyboard risponde molto velocemente, altre azioni che necessitano il multi touch non le puoi fare con un pennino. Ovviamente e' questione di gusti ed opinioni, io vengo da uno smartphone con schermo capacitivo e non ho problemi ad usare softkeyboards.
    4-riprendi ancora una volta la stylus...per cosi' dire, hai fatto di tutta l'erba un fascio.
    5- ancora una volta considerazioni personali, dire che e' un prodotto copia apple solo perche' ha lo schermo capacitivo mi sembra esagerato.
    6- ritorni per la terza volta sulla necessita' di scrivere con un tablet pc, una tua opinione che naturalmente assolutizzi.
    Meta' dei tuoi motivi nascono da tue necessita' personali. L'altra meta' sono piccole caratteristiche che tu hai tramutato in problemi esorbitanti, necessita' di concorrenza e quant'altro.
    L'autore di questo post mi sembra avere una visione decisamente chiusa, o il tablet e' come dice lui o niente.
    E' ovvio che scrivere su un tablet sia l'80%-90% dell'uso che alcune persone ne fanno, ma a mio modesto parere cio' non rende la sua pretamente riservata a quell'ambito.

    RispondiElimina
  22. L'ho comparato da circa un mese, soddisfattissimo dell'acquisto, direi che a 633,5€ non c'è niente di meglio in giro, il software gira bene,pesa poco, la batteria dura circa 6 ore(se lo si mette in risparmio energetico anche qualcosa in +) e le dimensioni sono secondo me un'ottimo compromesso tra portabilità ed area visiva sullo schermo.
    L'unico difetto che ho rilevato è che effettivamente a volte si fà un pò di fatica per esempio a chiudere le finestre con la X(qui dipende dalle dimensioni delle dita di chi lo utilizza), in questo caso un pennino sarebbe stato senz'altro gradito.

    RispondiElimina
  23. il P101 della dagi ti consiglio

    RispondiElimina
  24. Ho comprato Ipad e l'ho venduto 1 settimana dopo. Esiste qualcosa con la stessa qualità dello schermo (MT101 è granuloso, poco chiaro), stessa usabilità touch ma con un file manager che mi permetta, ad esempio, di scaricare un file da internet e salvarlo sul mio nas in rete, oppure su una chiave usb? Flash è tassativo, mente auspicabile la possibilità di poter scegliere che browser usare. Non serve che possa telefonare, accelerometro, gps, ma che sia adatto per skype. Non trovo nulla con queste caratteristiche, chi mi sa aiutare? Ste

    RispondiElimina
  25. Ragazzi qualcuno qua mi deve aiutare... io sono uno studente universitario e sono intenzionato a comprare un tablet convertibile per prendere appunti in classe come se scrivessi su un foglio di carta. Diciamo che il budget max z cui posso arrivare (strangolandomi) è 1000 euri, quindi vedevo di buon occhio l'Aspire 1825 ptz, che dalla carta e da un prova fatta in negozio (senza pennino) mi era parso una buona qualità/prezzo. Ora però mi sorgono dei dubbi leggendo questi articoli, sopratutto per la penna, che è ovviamente indispensabile per prendere appunti in modo ottimale. Ora chiedo: non si può acquistare una penna a parte? Se si quanto costa? Ed è abbastanza precisa da poterci prendere appunti? Altrimenti, per il mio budget cosa consigliate? Io avevo visto bello bello il Fujitsu Lifebook TH700, ma non è ancora disponibile in EU. grazie per l'aiuto

    RispondiElimina
  26. Secondo me chi schifa il 1825ptz è solo invidioso. E' stupendo e funziona benissimo con una qualità più che elevata.

    RispondiElimina
  27. Condivido cio che dice Henry721. In giugno mi ponevo alcune domande ma ora che lo utilizzo da settembre posso dire che è una figata e non esistono concorrenti. 10 pollici troppo piccoli e 12-13 non sono piu netbook leggeri. 320gb,un vero processore dual core,qualità percepita e effettiva fino ad ora ottima,lettore multicarte,hdmi,3 usb e tra poco passo a 8gb di ram che volere di piu?

    Lo schermo tattile è ottimo! E ovvio che win7 pero non è ottimo per il touch, ma e anche una novità e già si parla di software che permetteranno giustamente di migliorare l'aspetto touch.Io intanto il touch lo utilizzo anche quando non è in modalità tablet e rende certe azioni piu rapide.Dunque il problema non è il pc ma win7 che non è ancora ottimizzato.E sembra che in questo forum a causa di questo punto il pc non vale la pena!! Altro chè..

    Per me l'unico punto negativo è in effetti il suono non abbastanza potente.Ma è anche vero che se mi trovo in posti rumorosi vuol anche dire che sono fuori casa e a quel punto tanto vale che utilizzi cuffie auricolari.

    Piu lo utilizzo piu mi dico che ho un piccolo gioiello è anche se caro vale la pena, perchè offre le capacità di un grande pc permettendo di aprire grossi files, giocare,insomma fare tutto quanto. Da notare che non lo prenderei come computer principale perchè rimane troppo piccolo per utilizzarlo tutti i giorni, ma come pc secondario è una figata totale.

    RispondiElimina
  28. Venite da un mondo di carri trainati da buoi e per la prima volta vedete un pandino modello base... ovvio che siete esaltati.
    Non conoscete l'esistenza delle Ferrari, delle Bentley e delle Maserati.

    Non parlo per invidia. Utilizzo dispositivi che voi nemmeno immaginate. Dire che il 1825 non ha concorrenza... è come negare l'esistenza del sole.

    Siete come bambini che hanno appena iniziato a gattonare e si credono padroni del mondo. Beh, ragazzi... qui si corre da un pezzo. E quando si guarda voi, si scuote la testa sorridendo. Ma se siete felici, ben venga... io non mi sostituirei a voi nemmeno se mi pagassero.

    RispondiElimina
  29. Beh se esiste qualcosa da 11 pollici meglio ben venga, ma visto che non c'e niente e che per me questa dimensione è fondamentale sono in una galassia dove questo è l unico sole :)

    RispondiElimina
  30. Chi ha scritto sto articolo non capisce nulla....

    RispondiElimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.