il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

giovedì 16 luglio 2009

Asus Eee PC T91 disponibile a 350 euro

Il nuovo Tablet PC di Asus, l'atteso convertibile Eee PC T91 è da oggi disponibile negli Stati Uniti a 499 dollari, 350 euro.


Si tratta ancora del modello base con digitalizzatore resistivo passivo semplice non dotato delle funzionalità multitocco che invece saranno disponibili con il modello di ottobre dotato di Windows 7. Il prezzo è buono (bisognerà vedere il prezzo europeo), va detto però che questo non è un vero e proprio Tablet PC in quanto non avendo digitalizzatore attivo non è possibile appoggiare il polso mentre si scrive a mano, riducendo sensibilmente le possibili funzionalità di inchiostro digitale.

Nei prossimi giorni sarò libero ed in giro a Philadelphia, se riesco a trovarne uno in qualche negozio vedrò di fare una recensione in anteprima.

19 commenti:

  1. Scusate per il semi-OT, ma avrei bisogno di un aiuto: Uso Ubuntu 8.10 su un HP 2710p...
    Per ruotare lo schermo manualmente, uso uno dei tanti script (quasi tutti uguali) trovati sul web:

    #! /bin/bash
    case $1 in
    inverted)
    xrandrRotationArg=inverted
    wacomRotationArg=HALF
    ;;

    normal)
    xrandrRotationArg=normal
    wacomRotationArg=NONE
    ;;

    left)
    xrandrRotationArg=left
    wacomRotationArg=CCW
    ;;

    right)
    xrandrRotationArg=right
    wacomRotationArg=CW
    ;;

    *)
    echo "Valid arguments are left, right, inverted, normal"
    exit 1
    esac

    xrandr --output LVDS --rotate $xrandrRotationArg || exit 1

    #FvwmCommand Restart
    for device in stylus eraser; do
    xsetwacom set $device Rotate $wacomRotationArg || exit 1
    done

    Invocato da riga di comando con l'argomento "normal" o "reverse"...
    Il problema e' che adesso, ogni volta che riavvio Ubuntu, e faccio il login su Gnome, lo schermo parte di default ruotato di 180 gradi!
    Sapreste dirmi perche', e come risolvere questo problema in modo definitivo?
    Grazie mille

    RispondiElimina
  2. Ciao!
    Io non me ne intendo molto, ma forse la chiave del tuo problema è qui:

    #FvwmCommand Restart
    for device in stylus eraser; do
    xsetwacom set $device Rotate $wacomRotationArg || exit 1
    done

    Prova a scrivere =NONE alla fine di:
    $wacomRotationArg

    Tentar non nuoce, ma non posso assicurarti nessun risultato!

    Ciao ciao

    RispondiElimina
  3. @ salvo: ti vorrei chiedere una cosa visto che vorrei prendermi un 2710p usato: di default Ubuntu 8.10 ti ha riconosciuto tutte le periferiche del computer? Tutto senza problemi? Grazie.

    RispondiElimina
  4. Grande Custode in versione americana, salve! :)

    Come procede l'avventura americana? ha per caso intravisto un numero maggiore di utenti di tablet pc rispetto al territorio italiano? (visto che si dice che la in america, siano parecchio diffusi :P )


    avrei una domanda da porle: in quasi tutti i post ha parlato di caratteristiche tecniche, sia di hardware che software, ma m'è parso di non scorgere molto a riguardo di una componente fondamentale: il display.

    Il monitor, l'output, senza considerare la tecnologia di input del digitalizzatore, solo l'lcd dico. Si è parlato di schermi antiriflesso e su come gestire la luminosità per allungare la durata di una carica di batteria.

    Spero non mi sia sfuggito se l'argomento che sto per introdurre brevemente sia stato gia trattato(nel caso mi scuso).

    Quello che mi chiedo è: uno studente che utilizza un tablet pc, al posto mettiamo cosi, della comune accopiata carta-penna, quanto sfrutta i suoi occhi?
    mi spiego meglio: quando scriviamo su carta , con la classica bic o qualcosa di più evoluto, automaticamente i nostri occhi assumono un comportamento diverso, cioè le nostre palpebre si aprono e chiudono ad un ritmo più frequente, lubrificando l'occhio, per cui difficilmente si secca, se non dopo sessioni interminabili di lettura.

    ho notato che molte persone, con la conferma di studi effettuati sull'argomento , che stando davanti al monitor si riduce la frequenza del battito di palpebre, lasciando in un qualche modo "seccare" l'occhio, poichè meno lubrificato...non per niente ci si affatica prima, rispetto a quando si sta leggendo un giornale o si scrive a mano su un foglio di carta. Dicono che la colpa sia del fatto che dobbiamo stare piu attenti agli output forniti da un pc, e quindi guardare tutto tutto cio che viene mostrato dal monitor , perdendo pochi "fotogrammi"....secondo me potrebbe centrare anche l'illuminazione artificiale ecco...una seconda colpevole...


    ecco, dopo questo preambolo mi chiedevo alcune cose:

    voi utenti di tablet pc(io lo diventerò forse a breve ^____^), che siete un mix tra utilizzatori di pc, e scrittori su carta, che rapporto avete con i vostri occhi? si seccano come quando state al pc oppure no?

    e che tu sappia, custode, qualche azienda ha in programma di utilizzare tecnologie di output come e-ink ( http://it.wikipedia.org/wiki/E-ink )

    che non necessitano di retroilluminazione e quindi affaticano di meno la vista, come se si stia utilizzando un comune foglio di carta?

    inoltre secondo me verrebbero risolti i problemi della visibilità in luoghi aperti, sarebbe una gran bella cosa :)

    (un quotidiano cartaceo lo leggi meglio all'esterno o con luce ambientale comunque :P )



    grazie per aver letto nel caso il mio post, sicuramente sono poco prolisso... ahaha

    saluti e buon soggiorno :D

    RispondiElimina
  5. Sulla questione sollevata da ρïзrġïů sono interessato anche io. Ovvero sarei curioso di sapere se studiare molte ore di fila usando il tablet pc al posto della normale carta risulta stancante per la vista. Perchè se così fosse il vantaggio di un dispositivo come questo ( http://www.e-ink-info.com/bridgestone-develop-their-own-color-e-paper-technology ) sarebbe evidente. Certo non avrebbe tutte le funzioni di un vero pc ma sarebbe comunque il quaderno digitale ideale. Segnalo sull'argomento questo articolo:
    http://www.e-ink-info.com/pixel-qi-display-demo-video

    Alcuni dettagli tecnici non sono riuscito a capirli però a vedere sembra lo schermo ideale per un tablet pc dedicato allo studio.

    RispondiElimina
  6. marcooooooooooo20 luglio 2009 16:14

    A questo punto, se proprio si vuole provare un'esperienza quanto più simile alla vecchia carta&penna la soluzione migliore è indubbiamente questa:
    http://www.irislink.com/c5-1557-225/IRISnotes---Digital-Pen.aspx?adwp=GGS-IN-IT&gclid=CITEh9O65JsCFYQI3woduDau_Q

    Ed è anche molto economica, precisa ed estremamente versatile. Nonostante abbia acquistato un HP TX2 (che arriverà a breve) sto seriamente pensando ad acquistarla.
    Che ne pensate?

    RispondiElimina
  7. @Anonimo: Con Ubuntu 8.10 non ho particolari problemi, a parte:
    - Non riesco a collegarmi con la scheda wireless a reti che usano WPA-EAP/TTLS (reti universitarie o aziendali)
    - Non ho idea se e come far funzionare il lettore di impronte digitali
    Per il resto tutto funziona senza problemi...

    RispondiElimina
  8. Ti ringrazio salvo dell'informazione. Certo che il primo dei 2 problemi che hai segnalato è veramente strano. Cioè, praticamente riesci a connetterti ad alcune rette wifi e ad altre no......hai provato per caso altre distro?

    RispondiElimina
  9. Scusa Marco ma come fai a dire che quella penna sia più precisa di un tablet?

    RispondiElimina
  10. marcooooooooooo22 luglio 2009 10:26

    Non ho detto che questa penna digitale è più precisa di un tablet pc (figuriamoci!!) ma che questo prodotto è un'alternativa valida essendo "molto economica, precisa ed estremamente versatile".
    Precisa perchè secondo il produttore ha un'accuratezza di 0.2 mm che sono certamente sufficienti per poterla definire un'ottimo strumento per l'inchiostro digitale. Versatile perchè la puoi utilizzare OVUNQUE e COMUNQUE. Economica perchè l'ho trovata anche a 60€ (spedizioni comprese). Qui uno dei tanti link dove sono indicate le specifiche tecniche:
    http://www.taiwantrade.com.tw/EP/Products.do?Method=showProductDetail&catalogId=284149&company=mits

    RispondiElimina
  11. Scusa Marco se ho travisato quello che hai scritto. Effettivamente visto il prezzo è una soluzione interessante, da provare se ce ne fosse l'occasione. Rimango cmq dell'idea che un dispositivo come quello della bridgestone sarebbe un buon compromesso tra costi e funzionalità.

    RispondiElimina
  12. please, marco ci dai il link dove l'hai trovata a 60€?

    @night quale sarebbe il prodotto della bridgestone? mi sono perso qcosa?

    RispondiElimina
  13. @ koral: il prodotto della bridgeston cui accennavo è questo:
    http://www.e-ink-info.com/bridgestone-develop-their-own-color-e-paper-technology

    http://www.e-ink-info.com/bridgestone-start-making-epaper-displays-color-epaper-follow

    Per ora non ho trovato altre info e cmq si tratta ancora di prototipi. Rimango cmq dell'idea che avrebbe dei notevoli vantaggi rispetto ad un tablet pc, ma anche qualche svantaggio sempre rispetto ad un tablet pc.

    RispondiElimina
  14. http://www.flickr.com/photos/jezlyn/432129790/


    qui il sony ebook reader con e-ink, sembra che ci scrivano sopra




    cmunque il punto fondamentale è priprio lo strato che si occupa di mostrare l'immagine, tanto sopra ci si puo piazzare benissimo qualsiasi tecnologia, dal resistivo al capacitivo, attivo ,passivo e via dicendo...son solo dei layer indipendenti a quanto penso di aver capito ultimamente...




    se gli e-ink raggiungono tempi di refresh accettabili, cioè possiamo vedere direttamente le modifiche che apportiamo al documento senza aspettare qualche secondo, allora si è a cavallo! :D

    RispondiElimina
  15. scusate, aggiungo questo

    http://www.ecnmag.com/uploadedImages/Ecn/Articles/eink_tablet_0508.JPG


    BELLO! :D

    RispondiElimina
  16. @ ρïзrġïů: ma l'ultima immagine che hai linkato centra con il sony e reader?

    RispondiElimina
  17. Ho fatto acquistare ad un collega questo: IRex DR 1000 S (http://ebookstore.simplicissimus.it/dr_1000_s?category_id=48)che purtroppo è salito di prezzo (circa 100 € in più!!!).
    La definizione e il contrasto che consente uno schermo e-ink è eccezzionale, bisogna proprio vederlo dal vivo. Consente anche di scrivere, non è molto veloce a tracciare e non modifica veramente il documento... è solo un immagine associata al documento (tipo pdfannotator credo).
    Io ho un tablet per l'esigenza di avere anche tutte le funzionalità di un vero computer, però invidio la rilassatezza che permette un display come quello.
    Spero che prima o poi i due mondi si uniscano in qualche nuovo prodotto, veramente eccezzionale.

    RispondiElimina
  18. @Night: no scusa, non centra con il sony reader, questo è un prototipo sulla quale creano applicazioni penso, io ne ho visto uno dal vivo , senza l'input con la penna, per il resto con le sembianze veramente uguali: che dire, una favola, leggibile in quasi tutte le condizioni! :D


    @Anonimo: hai detto bene! rilassatezza! :D

    RispondiElimina
  19. @ anonimo: ti quoto in pieno.

    @ ρïзrġïů: Ah ok, ho capito. In tanto mentre cercavo in giro info su quel dispositivo epson-wacom mi sono imbattuto in questo (http://www.slashgear.com/wacom-e-ink-develop-pen-input-epaper-displays-2011701/ ) articolo che proprio riporta la stessa foto. Da notare che è datato 2 maggio 2008...più di un anno fa'...il che mi fa ben sperare visto che all'idea di un dispositivo come questo ci sono già arrivati però ad un anno di distanza sul mercato non si vede ancora niente...Del resto si sa che le aziende puntano su prodotti sicuri il più possibile e in questo anno il fenomeno netbook avrà assorbito l'interesse del settore più che lo sviluppo di un "quanderno digitale" di questo tipo. Peccato.

    RispondiElimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.