il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

martedì 7 aprile 2009

Microsoft si sveglia, ma si scorda dei Tablet PC

Da qualche mese Microsoft si è finalmente svegliata ed ha iniziato a pubblicizzare in modo decente i propri prodotti. Per prima cosa ha iniziato una campagna di "orgoglio PC" per mostrare come un utente Windows non abbia nulla da invidiare ad un utente Mac; poi si è messa a creare brevi filmati in cui varie persone cercano un portatile (i Laptop Hunters, o cacciatori di portatili) avendo a disposizione una certa cifra in dollari da spendere, ovviamente evidenziando come i prodotti Apple siano più costosi e quindi poco acquistabili. Proprio nel secondo di questi filmati Giampaolo, il cacciatore, osserva con attenzione un HP Touchsmart tx2, trovandolo però troppo piccolo per le sue esigenze. Per capire che si tratta di un Tablet PC, però, bisogna conoscere il modello, in quanto non viene mai fatta vedere una qualche funzionalità tablet: non viene nemmeno ruotato lo schermo.



Allora, Giampaolo non è sicuramente un genio, in quanto dopo aver detto che cercava un portatile che fosse dotato di portabilità ed autonomia scegle un HP HDX da 16 pollici, tre chili e mezzo di peso e due ore di autonomia, ma amen. Quello che mi dà fastidio invece è che nel nuovo sito dei cacciatori di portatili Microsoft propone invece a tutti i navigatori della rete di andare a caccia del portatile perfetto per le proprie esigenze. Peccato che nella moltitudine di portatili compaiano solo tre Tablet PC, ovvero i Fujtsu T5010, T1010 e P1630: ottimi modelli ma in generale una scelta davvero misera, considerando che gli ultimi due non sono nemmeno forniti di un digitalizzatore attivo e che nessuno dei tre ha funzionalità multitocco sfruttabili con Windows 7.

Insomma, Microsoft si sveglia (finalmente), ma per i Tablet PC il problema resta sempre lo stesso: pur essendo i portatili più evoluti come caratteristiche e funzionalità vengono sempre messi in un angolo anche dai loro stessi creatori.

2 commenti:

  1. Ciao amico mio.
    Vengo a mostrare voi ai miei condulências e costernazione per le vittime del terramoto che ha agitato la nostra Italia.

    RispondiElimina
  2. Dai Giacomo, non si può biasimare il ragazzo del video: se ho capito bene hanno detto che avrebbero pagato loro il portatile da lui scelto: il notebook HDX16 i suoi 1300 euro li vale tutti, mentre da loro il TX2 costa molto meno (da noi sono un pò ladri e non c'è il reale valore delle cose: il TX2 non può costare quasi quanto l'HDX16). E forse lui per portabilità intendeva proprio un desktop replacement come l'HDX16.
    Inoltre qui l'errore è di HP: se classifichi sia l'HDX16 (che ha uno schermo fullhd, lettore bluray e sistema dobly surround con subwoofer, per non parlare del resto)che il TX2 come NOTEBOOK, senza fare lei per prima una chiara distinzione che porti a conoscere le reali capacità di un tablet, è ovvio che la gente lo vede più come "un bel giocattolo con funzioni tipo IPOD".
    In realtà, come sappiamo, si tratta di due prodotti completamente diversi: l'uno non può sostituire l'altro. A me sta arrivando il TX2. In futuro stavo pensando proprio ad un desktop replacement come l'HDX16 da usare a casa, quando necessito di capacità di calcolo maggiori.
    E qui torniamo al discorso di cattivo marketing: se si informassero meglio gli acquirenti si troverebbero meglio i potenziali acquirenti (quel ragazzo probabilmente non era davvero interessato ad un tablet, ma ad un notebook per giocare con gli ultimi giochi in HD). E ci sarebbe persino chi, come me, decida di optare per l'acquisto di entrambi i prodotti.

    RispondiElimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.