il Tablet PC Italico

Cerca nel sito

mercoledì 9 luglio 2008

Il Tablet PC e l'università: studenti o docenti davanti al tablet.

Continuo a vedere dalle statistiche che a questo blog arrivano visite da moltissime università italiane: Università Cattolica del Sacro Cuore, Politecnico di Torino, Università della Basilicata, Università degli Studi di Lecce, Sapienza di Roma e moltissime altre.

Mi piacerebbe sapere se queste visite sono di studenti, e se se sono studenti, mi piacerebbe sapere se hanno un tablet, se lo usano a lezione, come e quanto lo usano, che problemi hanno nell'utilizzarlo e che miglioramenti vorrebbero. Sarebbe interessante sapere anche quello che passa per la mente degli studenti che il tablet non ce l'hanno, in particolare il perchè lo comprerebbero o il perchè non lo hanno comprato.

E se invece questi visitatori studenti non sono, sarebbe interessante sapere come e perchè sono interessati all'uso dei tablet in ambito accademico.

Commentate!

16 commenti:

  1. Io ti posso parlare della FAcoltà di Economia di Torino..brutto dirlo ma non ho mai visto nessuno ai corsi con un tablet, di laptop se ne vedono ma di tablet nenche l'ombra..eppure l'interesse e la curiosità c'è ed in molti son venuti incuriositi chiedendomi informazioni sulla funzionalità (e tra l'altro ti ho fatto pubblicità del sito per maggiori informazioni su questo mondo).. la miglior risposta la vedono quando prendo appunti, di solito scrivo con la tastiera ma schemi o quant'altro son fatti a mano..oppure un uso che faccio per i corsi con slide è quello di prendere appunti sui file pdf (ho acquistato bluebeam ..ottimo per 20 euro al cambio attuale).al momento sto preparando la tesi archiviando tutto tramite onenote (immagini, testi, video ecc) dunque l'interesse c'è ma quasi nessuno li conosce.
    Ottima iniziativa era in svezia a umea dove all'uni son venuti degli espositori che mostravano l'x61 della lenovo e addirittura si poteva acquistare lì (con carta di credito)...cosa incredibile in italia..ovviamente scontato per studenti che quasi ci facevo un pensierino non avessi avuto il mio fido fujitsu..ciao

    RispondiElimina
  2. Io sono studente, non ho un tablet (e nemmeno un semplice notebook) ma mi piacerebbe comprarne uno.
    Apprezzo molto i tablet perchè mi semplificherebbero molto il prendere appunti e il portarmeli dietro (inoltre ridurrei moltissimo l'uso della carta :-D ).
    Mi piacerebbe vedere un maggior numero di tablet con supporto al multitouch (perchè credo che sia davvero la tecnologia del futuro su cui oltretutto pare si baseranno i prossimi sistemi operativi) ed un maggior numero di tablet puri (quelli senza tastiera) o magari qualche soluzione con tastiera a scomparsa.
    Nell'attesa metto da parte gli euri che come è noto nei portafogli degli studenti non abbondano :-)

    Ciao, Matteo

    PS: Complimenti per il tuo sito ;-)

    RispondiElimina
  3. Già ci conosciamo, sono studente di L.S. a Pavia in Medicina e Chirurgia.
    Hol'HP TX 1100, l'ho preso perchè l'avevo visto in un documentario e mi sono interessato a questo tipo di PC Portatili.
    La scelta di un 12" è data dalla trasportabilità, dal peso, dalla comodità di avere un pc grande come un Block notes, visto che faccio numerosi spostamenti in quanto lavoro in un'altra regione.
    Le funzionalità tablet mi erano sconosciute quando l'ho comperato, però ho visto un acer del profassore e mi è bastato per fare la mia scelta.(la possibilità di scrivere sulle slide di PP)
    Il costo è ancora elevato, ma soprattutto i giovani o sono appassionati di elettronica e tecnologia, o non ne sanno un piffero.
    Vedo parecchi studenti con gli Ibook, ma nessuno con il tablet, quindi non credo si tratti di un problema di money....

    space

    RispondiElimina
  4. @ alby : mi/ci spiegheresti un pò + nel dettaglio (o fate un post) sulle tecniche per prendere appunti nel modo migliore? :) per esempio non ho ben chiaro come fai..usi la tastiera..e poi al volo, mentre il prof spiega (di solito alla velocità della luce..:D) giri lo schermo e ti fai un disegno/schema? oppure hai uno spazio tale da tenerlo tutto aperto?
    poi mi chiedevo..cosa fa in + bluebeam rispetto a windows journal che una volta usato il convertire con un file pdf ti permette di scriverci sopra? poi....mmm....non ho mai usato ancora onenote, ma puoi inserire anche video al volo? :) magari ripresi con la webcam...(anche se sarebbe un pò scomodo con quella integrata..ma con una usb magari di migliore risoluziona potrebbe essere fattibile anche riprendere una lezione...no? :P) infine...vi comunico la mia esperienza..ho conosciuto il tablet grazie al mio prof. Lui fa le lezioni scrivendo sul suo, riprende il tutto con camtasia (registrando anche l'audio) e poi mette a disposizione quello che ha scritto in formato pdf e la videolezione (di quello che è passato sul sul schermo) in formato avi..diciamo perfetto!Infatti le sue lezioni alla fine non le seguivano tanti..ma si scaricavano..peccato che gli assistenti (e quindi le esercitazioni) non facevano lo stesso...:(

    RispondiElimina
  5. Io spesso scrivo a tastiera e faccio schemi a penna: tengo il tablet aperto come un pc normale sul banco e scrivo con la tastiera. Se ho bisogno di fare un disegno o uno schema magari abbasso leggermente lo schermo ma senza metterlo in posizione tablet e faccio lo schizzo a penna.
    Le aule hanno sempre banchi larghi quindi non ho mai avuto problemi.

    Per Bluebeam guardati la recensione di GottaBeMobile, mostra molto bene le funzionalità.

    Non hai mai usato OneNote? Io uso solo quello, ormai... Cmq si, permette di registrare video (ci sarebbe anche la possibilità di sincronizzarli poi con gli appunti a mano ma non ho mai provato francamente)

    Questa estate comunque farò dei filmati per presentare Bluebeam PDF Revu e OneNote, devo trovare il tempo.

    RispondiElimina
  6. ma onenote è a pagamento o no?

    RispondiElimina
  7. Salve a tutti,
    sono uno studente del dams di messina (curriculum fotografia) spero tanto di comprarmi un tablet (HP tx 2500).
    Un votla ho visto una docente con un tablet ed una votla l'ho consigliato ad una professoressa delle medie.
    L'unico problema per i tablet è trovare una fonte di energia, su 6 ore di lezione una batteria che ne dura 3 è un po' troppo poco. Da noi in auditorium non ci sono prese di corrente elttrica. Questo riduce molto l'utilizzo di un portatile per prendere appunti.

    RispondiElimina
  8. Per Koral: OneNote si paga, ma se sei uno studente a mio parere vale quasiasi cifra. E' un programma del pacchetto Office, si trova nelle versioni Home and Student e Ultimate, o da solo. Prova magari la versione di prova per 60 giorni dal sito Office Online.

    Per Giorgio: il problema dell'autonomia in effetti è significativo, ma può essere risolto con una seconda batteria. Io quest'anno avendo anche 10 ore di lezione ero costretto ad organizzarmi e ad attaccarmi alle prese elettriche durante una lezione per avere la batteria pronta in quelle successive dove non erano disponibili prese, e a volte ero costretto a mettermi in posti assurdi per farlo (tipo prima fila davanti al prof con la presa che si inseriva nella cattedra). Quando la mia batteria primaria ha iniziato a perdere carica, arrivando a due ore, ne ho presa una seconda nuova, e insieme mi consentono di avere sette ore di autonomia senza mai vedere presa, ed effettivamente è un'altra vita.
    Potersi sedere dove si vuole è una libertà che vale abbondantemente i 70 euro di una seconda batteria.

    Pensaci.

    RispondiElimina
  9. Dunque Koral...per quanto riguarda la tecnica utilizzo quella del custode:
    1) se il prof non ha lucidi (o li metterà in un secondo momento)uso Onenote..l'ho scoperto proprio grazie a questo sito e da allora non ne posso fare meno (l'ho uso in tutto --> anche per organizzarmi le vacanze ad esempio semplicemnte inserendo i link dei siti o quant'altro); per fare gli schemi se è una cosa veloce faccio esattamente come il Custode, abbassando leggermente lo schermo e non do fastidio a nessuno..
    2) se ho invece i file pdf Bluebeam ha alcune funzionalità che mi permettono di meglio gestire i file, vedi loo snapshot per estrarre figure dai pdf o la possibilità di sottolineare meglio o ancora maggior sensibilità ecc..
    per l tesi sto usando onenote, a proposito dei video non intendo prendere video di me stesso ma organizzare video ad esempio trovati in rete per la presentazione, fare schemi logici con penna, iniziare a buttare giù qualcosa e così via..col risultato di avere al momento della stesura tutto a portata di mano e subito rintracciabile..
    che dire: una volta che hai un tablet ti chiedi?perchè non ce li hanno tutti?ovviamente il prezzo ma forse grazie ad hp anche questo aspetto si sta smitizzando

    RispondiElimina
  10. grazie ragazzi!sto imparando nuovi usi...:)questa discussione la ritengo utilissima!!!

    RispondiElimina
  11. ecco, ho imparato una cosa nuova....

    quella di prendere appunti con Camtasia (ho la versiona full)
    l'unico problema è che non posso annullare l'accelleratore hardware e quindi le riprese mi vengono a scatti...

    -space-

    RispondiElimina
  12. [quote]che dire: una volta che hai un tablet ti chiedi?perchè non ce li hanno tutti?ovviamente il prezzo ma forse grazie ad hp anche questo aspetto si sta smitizzando
    [/quote]

    non credo che il problema sia il prezzo, visto che moltissimi hanno l'Ibook....o HTC....che hanno un prezzo nettamente superiore..

    secondo me il problema è l'ignoranza inforamtica di molti italiani...molti non sanno nemmeno cosa sia un tablet, molti non sanno nemmeno cosa sia un portatile...molti non sanno nemmeno usare un PC...e non sono di certo i più anziani..ma spesso si nota nei giovani...

    scarso interesse??

    poca curiosità??

    RispondiElimina
  13. Space, in che senso prendi appunti con Camtasia? Non è mica un programma per registrare ciò che avviene su schermo?

    Per la scarsa presenza di Tablet PC, il prezzo influisce, ma la cosa principale è l'assoluta mancanza di pubblicità: la gente nemmeno sa che esistono, e non solo la gente comune, ma anche ingegneri, docenti e persone che ufficialmente sono state bersagio di campagne pubblicitarie che se sono state fatte di fatto sono state scarse, male concepite e ancor peggio realizzate.

    Generalmente le case produttrici si scusano dicendo che la gente non compra per via del prezzo, ma la realtà è che la gente non compra perchè non conosce e non conoscendo non può acquistare nemmeno volendo.

    RispondiElimina
  14. No, non prendo ancora appunti con camtasia, però lo potrei fare, perchè camtasia registra tutto quello che avviene sullo schermo nell'aea selezionata....compreso l'audio (per esempio la lezione)
    magari con le prossime lezioni (ad ottobre) faccio una prova...

    molti all'università non conoscono bene l'informatica e proprio per questo non si interessano nemmeno di quello che sono le ultime novità...a meno che non gle le metti sotto al naso....

    il tablet finora ce l'ho io, il prof di economia aziendale (che ha preso il tx 2000 dopo aver provato il mio, prima aveva l'acer) e il prof di bioingegneria (un ingegnere clinico)...

    RispondiElimina
  15. Continuo a non capire come potresti fare a prendere appunti con Camtasia... ti registra le cose sullo schermo e l'audio, ma poi avresti un filmato in cui vedi tu che prendi appunti con la voce del professore come audio... ma non potresti modificare gli appunti, nè stamparli, nè fare altro...

    Non sarebbe meglio usare OneNote (che ha la funzione di registrazione audio e video) oppure Journal o Word abbinati al registratore di Windows, che almeno poi puoi modificare gli appunti presi?

    RispondiElimina
  16. Per esempio potresti far scorrere le slide di Powerpoint, a volte i prof fanno retromarcia, tornano indietro, saltano slide, ecc...

    proverò anche one note....con la registrazione audio...

    grazie

    -SPACE_

    RispondiElimina

I commenti servono a commentare l'articolo. Per domande, discussioni o qualunque altra cosa si prega di utilizzare il Forum.